torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

medicina
se hai la medicina, ti inventi la malattia

Secondo alcuni ricercatori dell'università australiana Newcastle le industrie farmaceutiche inventerebbero nuove malattie per vendere nuove medicine. L'affermazione è apparsa sulla rivista Public Library of Science Medicine.

David Henru e Ray Moynihan hanno criticato gli sforzi fatti da alcune industrie per dichiarare la menopausa malattia, quando in realtà si tratta solo di un periodo della vita, e per convincere molte donne americane di soffrire di disfunzioni sessuali.

Vengono presentati come infermità semplici fattori di rischio come l'alto tasso di colesterolo o l'osteoporosi, così come si esagerano condizioni rare come la sindrome della gamba inquieta o la sindrome dell'intestino irritato, che di norma è un problema abbastanza lieve.

Secondo l'articolo, la diffusione di false malattie aiuta ad incrementare il mercato dei trattamenti e che molte delle campagne allarmistiche sono finanziate da imprese farmaceutiche senza scrupoli.

I ricercatori australiani hanno lanciato un appello a medici, pazienti e gruppi d'appoggio perché si mantengano vigili di fronte a certe strategie di mercato volte a manipolare la ricerca del benessere che è naturalmente alla base dei fini della medicina.

La ricerca è stata contestata da membri dell'associazione delle industrie farmaceutiche britanniche, i quali affermano che spetta al medico stabilire se e quali trattamenti prescrivere al paziente, mentre all'industria resta solo il compito di scoprire e commercializzare nuovi prodotti.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it