torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
guerra e poligamia in Sudan

Majak Malok Akot, della tribu' dei Dinka, ha 68 anni e vive a Rumbek, in Sudan. La sua particolarita' e' che ha 76 mogli, 38 delle quali attualmente in stato interessante, 65 figli maschi e 86 figlie.

La sua famiglia, che potrebbe popolare un tipico villaggio africano, non e' l'unica di questo genere nella regione. Un vicino della famiglia Akot ha 50 mogli e molti altri si limitano ad averne una decina.

I dinka sono tradizionalmente poligami, ma l'enorme mortalita' maschile dovuta alla guerriglia ultraventennale dei cristiani e degli animisti del Sud del Paese contro i governativi musulmani del nord ha contribuito ad aumentare il numero delle mogli a disposizione degli uomini dinka.

Secondo alcuni esperti della sanita' africana, sembrerebbe che questi enormi harem contribuirebbero alla diffusione dell'AIDS, in quanto le mogli, troppo trascurate, avrebbero numerose relazioni extraconiugali. Le giovani spose, in particolare, avrebbero relazioni segrete con i figliastri grandi dei loro mariti.

L'incremento dei numero delle mogli ha anche una radice economica. Una moglie "si acquista" offrendo al padre un ricco corrispettivo economico in armenti. Chi ha molte mogli ha di conseguenza molte figlie femmine da far sposare e con il ricavato puo' "comprarsi" altre mogli.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it