periodico di politica e cultura 24 aprile 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

musica: al Teatro Rossini di Pesaro

The Notwist in concerto

Da sempre band pioneristica nel creare un universo sonoro unico e inconfondibile frutto di innumerevoli elementi e influenze, The Notwist arrivano al Teatro Rossini di Pesaro venerdì 7 aprile con un concerto dal sapore esclusivo proposto da Comune di Pesaro e AMAT nell’ambito di TeatrOltre e tappa della rassegna regionale KLANG altri suoni, altri spazi realizzata in collaborazione con Loop Live Club.

I The Notwist sono autori di una musica estremamente personale, una specie di alchimia non sollecitata in alcun modo dalle convenzioni né da particolari scadenze, ma solo frutto dell’ispirazione e del talento. Forti di una carriera iniziata nel 1990, i The Notwist ribadiscono con questo live di sole cinque date italiane che che fa seguito alla pubblicazione dell’album live Superheroes, Ghostvillains & Stuff, di essere un progetto in continua evoluzione, alla instancabile ricerca di dialogo tra il passato rock e le tendenze contemporanee più esplorative e sperimentali. Superheroes, Ghostvillains & Stuff, uscito a ottobre 2016 per Sub Pop, è un doppio CD registrato durante il secondo dei tre concerti sold out che la band dei fratelli Markus e Micha Acher ha tenuto nel dicembre 2015 a Lipsia. Il disco raccoglie sette brani da Neon Golden, cinque da Close to the Glass, tre da The Devil, You + Me e uno da Nook. La band ha sempre ricercato un dialogo tra un rock di vecchia data e le tendenze più innovative: sono proprio le gradazioni che stanno in mezzo a questi due estremi a rendere la band così unica. I fratelli Markus e Michael Acher, insieme a Mecki Messerschmidt, fondano il gruppo nel 1989 a Weilheim, una cittadina vicino a Monaco, in Baviera. Nel 1990 registrano il loro debutto indipendente, intitolato The Notwist. Il disco si caratterizza di un approccio molto forte al metal, con qualche divagazione grunge e indie rock. Il 1992 vede la pubblicazione di Nook, che segue la via percorsa dal precedente lavoro. A dominare il disco sono ritmi punk metal. Una prima svolta arriva con la pubblicazione di 12, avvenuta nel 1995. Questo disco segna il passaggio al post rock. Si possono infatti percepire qui le prime divagazioni del gruppo nei territori dell’elettronica. Nel 1997 Martin Gretschmann si unisce al gruppo e presto arriva la svolta, con la pubblicazione nel 1998 di Shrink. Si tratta di un album di rock sperimentale che fonde jazz ed elettronica. Brani come Day 7 o Chemicals possono essere considerati l'archetipo dell’indietronica. Nel 2002 arriva Neon golden, enorme successo di pubblico e critica, tutt’oggi considerato il loro capolavoro e un album fondamentale nello sviluppo della musica degli ultimi decenni. Dopo 6 anni esce il bellissimo The devil, you + me che li consacra come una delle band più importanti degli ultimi decenni. Infine nel 2014 l’ultimo album in studio Close to the glass, un attraente e imprevedibile matrimonio tra melodie emozionanti e la pulsazione precisa delle macchine e dell’elettronica. Romantico e robotico allo stesso tempo, questo album è un collage che unisce pop songs, scienza, ricerca e capacità di raccontare storie.

Informazioni e biglietti (da 10 a 20 euro) presso biglietteria Teatro Teatro Rossini 0721 387621 – 20 e punti vendita del circuito AMAT (info su www.amatmarche.net). Inizio concerto ore 21.

articolo pubblicato il: 03/04/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy