periodico di politica e cultura 25 maggio 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: Teatro Manzoni di Roma dal 20 aprile al 14 maggio

"Non ci posso credere"

di Sergio Gigliati

nella stessa sezione:


Non ci posso credere è il nuovo spettacolo di Antonello Costa che sarà in scena al Teatro Manzoni dal 20 aprile al 14 maggio.
Quante volte abbiamo usato la frase non ci posso credere... per un incontro inaspettato... per un bel voto o una promozione sul posto di lavoro..... e cosa ha spinto Antonello Costa a chiamare cosi il suo nuovo spettacolo? “ I miei 30 anni di carriera coincidono con 30 anni di attività del teatro Manzoni??!! Bisogna festeggiare: Non ci posso credere!!!”
Sta dando vita quindi ad un varietà in grande stile con soubrette, un numeroso corpo di ballo (Licia Cricchi, Marica Galli, Agata Moschini e Elisa Milani) sarà accompagnato sulla scena da Annalisa Costa e Pierre Bresolin. Canzoni, personaggi, macchiette, balli come nella migliore tradizione, il tutto condito dal talento di Antonello che ballerà il tip tap sulle note di Vecchio Frack di Domenico Modugno. Non mancherà di coinvolgere il pubblico ricordando Renato Carosone. o attraverso l'incontro di Totò e Charlie Chaplin, di Renato Rascel e Petrolini, di Chaplin e Michael Jackson.
Molti i personaggi che incontreremo del suo repertorio, come il siculo Don Antonino, Tony Fasano, ballerino di salsa, Sergio il cugino esaurito, Hamed, e tanti altri ancora... Antonello sa coniugare tanto mestiere con un'approfondita conoscenza del varietà storico che è stata la base sulla quale ha costruito il suo spessore con amore e scuola. E come dichiara spesso: “il talento non è solo una dote, io ho fatto tutto con serietà, passione, studio e lavoro, senza intraprendere scorciatoie, di questo ne vado fiero”. Antonello Costa è un vero artista che crea e tiene vivo il varietà.
Assisteremo ad uno spettacolo coinvolgente, divertente, assolutamente da non perdere.

Antonello Costa siciliano doc (nato ad Augusta il 26 luglio 1970) ma romano di adozione, è uno dei più importanti, preparati, completi attori del panorama italiano. Riesce a unire il ballo, il canto e personaggi comici all'improvvisazione, coinvolgendo il pubblico. Inizia giovanissimo a collaborare con la compagnia siciliana teatro minimo. Tra le sue esperienze teatrali spiccano la vedova allegra al teatro Regio di Torino, le commedie musicali come Aggiungi un posto a Tavola, Rugantino, Macchiette, polpette, paiette a suon di tip tap. Come assistente alla regia ha lavorato a film come Italiani e Fratelli coltelli di Maurizio Ponzi.
Numerose le sue partecipazioni Tv, tra le tante ricordiamo Sabato italiano (Rai1), Beato tra le donne (Canale5) Cominciamo bene (Rai3) Tg2 Costume e società, Casa Rai 1, Maurizio Costanzo Show e da non dimenticare il mitico Seven up su Europa 7. Ha inciso anche numerosi cd tra cui citiamo in fondo io lo so, 7 +, un mondo di esauriti, tutto costa sempre più.

In scena al teatro Manzoni (via Monte Zebio 14/c tel. 06.3223634 www.teatromanzoni.info) dal 20 aprile al 14 maggio. Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21 sabato ore 17-21 domenica ore 17.30., lunedì riposo. Martedì 9 maggio ore 19, giovedì 11 maggio ore 17 e ore 21. Biglietti: intero euro 25, ridotto euro 22.

articolo pubblicato il: 11/04/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy