periodico di politica e cultura 25 maggio 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

libri: dedicato al carciofo bianco della Valle del Tanagro

"A tavola col guerriero"

“A tavola col guerriero” anticipa l'ottava edizione di Bianco Tanagro

Il libro-ricettario dedicato al carciofo bianco della Valle del Tanagro in abbinamento al quotidiano La Città dal 14 al 19 aprile

150 pagine, 22 artigiani del gusto tra chef, pizzaioli, pasticceri e gelatieri, oltre 40 ricette e le schede di tutti i carciofi campani. Questi i numeri del libro-ricettario “A tavola col guerriero” (PrintArt Edizioni), un progetto voluto dalla Pro Loco di Auletta e realizzato grazie al lavoro della giornalista enogastronomica Antonella Petitti che lo ha firmato. Un lavoro corale, in nome del carciofo bianco della Valle del Tanagro, che ha coinvolto esperti del settore come Rosa Pepe del CREA di Pontecagnano, il professore Giovanni Quaranta, ma anche lo storico locale Michele Marsico e l'oncologo Cesare Gridelli. Dopo i contributi iniziali - i quali tracciano un ritratto attento delle caratteristiche del carciofo bianco in campo e in tavola, ma anche delle sue potenzialità – “A tavola col guerriero” si trasforma in un ricettario e regala oltre 40 ricette che potranno certamente essere riproposte anche con altre varietà di carciofi. “Anche se”, sottolinea Giuseppe Lupo, presidente della Pro Loco Auletta, “il carciofo bianco è davvero un'eccezione per la sua delicatezza e la sua tenerezza, caratteristiche che lo rendono senza dubbi il re dei carciofi”.

A firmare le “Ricette quotidiane” – ritratte con grande talento dall'occhio digitale di Carlo Cavaliere - sono stati agricoltori e produttori locali che conoscono molto bene il carciofo bianco e che sanno come portarlo in tavola: Luigi Scaffa, Vincenza D'Elia, Donatina Addesso, Vincenzo Natiello, Petronilla Cavallo, Maria Antonietta Pepe, Vincenzo Caggiano, Tommaso e Francesco Pessolano, Nicola Caggiano e Giuseppe Ciccarrone. Mentre a creare le “Ricette d'Autore” sono stati: gli chef Salvatore Avallone, Fabiano Borea, Angelo Borghese, Marco De Luca, Fabrizio Di Lisi, Alessandro Feo, Philly D'Uva, Paolo Gramaglia, Pina Gaimari, Vitantonio Lombardo, Rocco Iannone, Antonello Martuscelli, Nando Melileo, Pasquale Palladino, Peppe Stanzione e Giovanna Voria, i pizzaioli Paolo De Simone, Giuseppe Maglione e Valentino Tafuri ed i gelatieri e pasticceri Grazia Citro, Enzo Crivella ed Emilio Soldivieri.

Un lavoro attento e prezioso che pone l'accento sulla vivacità delle comunità rurali, tutt'altro che spente, certamente alla ricerca di simboli identitari che possano riscattare una cultura preziosa. Che “A tavola col guerriero”, titolo ispirato all'Ode al carciofo di Pablo Neruda, possa rivelarsi un primo passo per un nuovo capitolo dell'economia locale: etica, sostenibile e basata sulle risorse autoctone.

Il libro sarà distribuito in offerta speciale in abbinamento al quotidiano La Città di Salerno a soli 4,90 euro dal 14 al 19 aprile, sarà poi distribuito durante la manifestazione Bianco Tanagro ad Auletta (SA) in programma dal 28 aprile al 1° maggio 2017 ed in seguito dalla Pro Loco di Auletta.

articolo pubblicato il: 11/04/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy