periodico di politica e cultura 22 giugno 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Studio Uno di Roma

"Run"

nella stessa sezione:
Run

di Barbata Caridi e Claudia Salvatore con Claudia Salvatore Paint & grafic Roberto Ciangola e Guido D’angelo Live music Flavio Rambotti

Residenza 2016-17 Teatro Studio Uno Dal 6 al 9 aprile 2017 Teatro Studio uno via Carlo della Rocca, 6 Roma

Run è un imperativo categorico, un’ispirazione improvvisa “dopo un’apnea durata 20 anni” Un moto rivoluzionario, Il tentativo di sostenere il proprio sguardo, la perseveranza della notte che si fa giorno e del giorno che si fa notte. Run è una metamorfosi che deforma e ri-forma un corpo, uno stato emotivo, un grido cieco nella notte, il desiderio di cambiamento e di libertà. Run non racconta, mostra, è un invito a farsi domande, alla partecipazione emotiva e spirituale.

Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 6 al 9 aprile lo spettacolo “Run” firmato a quattro mani da Barbara Caridi e Claudia Salvatore, quest’ultima protagonista anche in scena di una performance densa e coinvolgente che partendo dall’imperativo categorico “corri” racconta l’urgenza di raggiungere, per affermare, o per allontanare, per rispettare una distanza o per imporla. “Run” descrive la ricerca, il senso di una ricerca, che passa per urgenze, campanelli d'allarme, start, finish line, visioni, delusioni, ma soprattutto Desideri. La ricerca di una sensazione, di un' emozione, di uno stato di grazia, o semplicemente della velocità di esecuzione di un gesto, che porta sempre e comunque ad un qualche raggiungimento. La passione che genera l'urgenza e il desiderio di “vivere per sempre”. In questo correre apparentemente insensato, inutile e vano, accade l' impensabile. Accade di incontrare se stessi. È cosi che si spalancano gli occhi oltre lì orizzonte, e tutto ciò che include il nostro campo visivo e anche ciò che esclude, diventa il nostro territorio di caccia. Dunque una corsa per incontrare o per dimenticare, si corre per restare a galla finché la tempesta perfetta non ti riporti violentemente sul fondo. Corri per non toccare il fondo. Corri per toccarlo, ma per risalire velocemente.

“Run” dal 6 al 9 aprile 2017 | Sala Specchi Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ingr. 10 euro. Tessera associativa gatuita Ven - Sab. ore 21.00 Dom ore 18.00 PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1 Per info: 3494356219- 3298027943 www.teatrostudiouno.com – info.teatrostudiouno@gmail.com

articolo pubblicato il: 01/04/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy