periodico di politica e cultura 23 giugno 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: ad Ischia

convention Sebeto

di Giuseppe De Girolamo

nella stessa sezione:
Gran successo a Ischia per la convention 2017 della Sebeto Spa che raggruppa i marchi Rossopomodoro, Rossosapore, Anema e Cozze, Ham Holy Burger dal titolo “Caccia al Tesoro. E’ così, che in una delle più belle e affascinanti isole che il nostro pianeta Terra possiede, si sono ritrovati gli oltre 210 partecipanti provenienti dall’Italia e dall’estero per sottolineare i valori fondamentali della strategia del gruppo che ha chiuso un anno con incrementi record e ha programmato 23 nuove aperture da qui alla fine del 2017. Prima tappa per il raduno dei partecipanti alla convention 2017 di Rossopomodoro, messa a punto e realizzata dalla squadra marketing della Factory napoletana capitanata da Clelia Martino e Simone Natali, è stata nel giardino della serra che ospita il, da non molto tempo inaugurato, locale del gruppo sull’isola, dove sul palco istallato per l’occasione si sono avvicendati per porgere il saluto ai partecipanti all’evento 2017 i dirigenti della Sebeto ed i partner del gruppo sponsor della manifestazione. Significativo e incoraggiante, sia per il gruppo che per la sua isola, il saluto del sindaco Giuseppe Ferrandino Grande rivolto agli ospiti.

Illustrate per l’occasione anche le nuove strategie di innovazione dei marchi con l’intervento sul palco di Luca Milesi (Enel), Roberto Pinto (Peroni), Federica Corona (Masterpass), Antimo Caputo (Mulino Caputo), Gennaro Trasi e Giuseppe De Santis (Unipolsai). Una convention "unconventional" che dal gioco ha preso spunto per cementare rapporti tra reparti e punti vendita sparsi sul territorio nazionale e all'estero, che ha visto anche la grande partecipazione della delegazione UK in veste di protagonista per numero di locali e Capitanata da Daniele Di Martino e Mario Romano. Franco Manna, Fondatore e Presidente di Sebeto Spa, unitamente ai soci Roberto Imperatrice e Pippo Montella hanno accolto i management, direttori dei punti vendita, partner commerciali, fornitori ed i giornalisti di settore intervenuti, ringraziandoli per una partecipazione così attiva che continua a permettere e sviluppare sempre più la sua idea della validità di una convention annuale che organizza, come pochi colossi aziendali possono permettersi di fare, basata su un rapporto che è riuscito a creare nel rendere partecipi tutti della “famiglia” Sebeto. Accogliendo i propri dipendenti collaboratori, artefici insieme a lui dell’evoluzione del gruppo Sebeto, che viaggia nel segno di una strada imboccata con successo 25 anni addietro e che permette allo stesso di guardare con reale ottimismo al prossimo bilancio sociale, Franco Manna, ha ricordato le tre linee guida di questa convention: Esperienza, Formazione e Accoglienza. La convention 2017 del Gruppo Sebeto, ha annunciato le tante innovazioni a partire dal ruolo formativo che i prossimi cambi menù rivestiranno per gli operatori Rossopomodoro. Novità che rimpingueranno il parco clienti, oggi pari a 7 milioni e 100 Mila avventori ("in pratica 1 Italiano su 10 mangia in un nostro ristorante", sottolinea il Presidente Manna), è il nuovo Rossosapore che rivede la sua formula Street food aprendo a raffica 15 locali in punti ad alto transito come le stazioni di servizio autostradali. Innovazione anche nei sistemi di pagamento oltre che con il partner MasterCard, anche con il nuovo sistema di " paga al tavolo " chiunque potrà pagare direttamente dal tavolo senza fare nessuna fila alla cassa. Ovviamente per la “cena di gala” non potevano mancare i manicaretti speciali elaborati dalla Brigata di Cucina di Sebeto, con a capo i "sommi chef" Antonio Sorrentino e Enzo De Angelis che hanno studiato piatti in linea con il programma, coadiuvati dagli chef dei locali Rossopomodoro Massimo Passarelli, Gennaro Chiacchiera, Enzo Grasso, Michele Liquori, Pasquale Balbi: prelibatezze della cucina Caraibica con la fusione delle abitudini gastronomiche europee indigene e africane, oltre a classici della cucina italiana e partenopea. Originale anche la proposta dello chef Sorrentino, realizzata mettendo in gara quattro chef dei locali Rossopomodoro, i quali hanno proposto una diversa “Genovese” che ha accompagnato piatti di pasta, degustati da una esperta giuria composta da giornalisti di settore e capeggiata dallo stesso executive chef di Rossopomodoro promotore della competizione.

Sono scesi in gara e si sono classificati rispettivamente nell’ordine Cristofaro Palomba di Milano viale Sabotino che è risultato vincitore, seguito da Pasquale Balbi del locale di via Partenope a Napoli ed un pari merito che la giuria ha voluto assegnare, anche per la validità degli altri due piatti presentati, da Vincenzo Grasso del locale ischitano e da Francesco Campolattano del locale di Livorno. Un evento che in tanti ricorderanno, quello della convention 2017 di Rossopomodoro, per avere offerto due giornate soddisfacenti sotto tutti i profili. Per il lato svago, per le nuove prospettive di sviluppo del gruppo Sebeto e per il relax vissuto alle Terme, terminato con un pranzo in riva al mare al ristorante “La Sibilla” ed il tradizionale taglio della torta con brindisi uniti alla dichiarazione di Franco Manna: “sono entusiasta e do appuntamento a tutti per il prossimo anno”.

articolo pubblicato il: 19/05/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy