periodico di politica e cultura 24 agosto 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: miglior artista e miglior spettacolo internazionale dell'anno

Mazzucato vince a San Diego

nella stessa sezione:
Giorgia Mazzucato, in tournee negli Stati Uniti in rappresentanza italiana come vincitrice del Roma Fringe Festival – Premio Special OFF, su una rosa di oltre 200 artisti provenienti da tutto il mondo, ha vinto il San Diego International Fringe Festival come miglior artista e miglior spettacolo internazionale dell’anno, con il suo Lifegate, adattamento dell’italiano Viviamoci, prodotto da lei stessa e dalla digital artist italiana Maria Beatrice Alonzi, per la Produzione Stabile della SITI (Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso).

A votare, decretando Giorgia Mazzucato vincitrice internazionale del San Diego International Fringe Festival 2017, è stata l’intera organizzazione del Fringe Festival di San Diego e Tijuana, con più di 150 tra professionisti dello spettacolo e della cultura in California.

Di lei la stampa americana ha scritto: Mazzucato’s writing features emotional truth with universal themes. Her plot explores in depth the concept of coincidences that affect different lives. Comedy is used to get invested in the journeys that everyone goes on in Lifegate. She humorously convey their joyful enthusiasm in ways that make them likable. Audiences in the mood for an unearthly experience at the Spreckels Theatre will be transfixed by Mazzucato’s imaginative monologues.

Già segnalato dal Premio Nobel Dario Fo, Viviamoci/Lifegate è un monologo che porta in scena voci differenti, un mondo di pensieri e vita, in grado di muoversi dall’individuale all’universale, come dimostrato anche dal pubblico americano e da quello messicano che hanno accolto e votato la perfomance decretandola l’internazionale più apprezzata dell’anno 2017.

Dopo l’apprezzamento del pubblico e della stampa italiana, dunque, è arrivato a gran voce anche quello della scena internazionale. “Sono emozionata, felice di aver fatto al meglio il mio lavoro dall’altra parte del mondo e il primo pensiero va ai miei allievi della SITI – Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso, che perseguono un lavoro e un sogno così come ho fatto io, ai quali dedico interamente questo premio, unitamente a Maria Beatrice Alonzi, vice-presidente della nostra struttura e produttore con me dello spettacolo vincitore, senza la quale nulla sarebbe possibile. Un infinito grazie va poi a Fringe Italia, indispensabile per la realizzazione di questo incredibile successo.”

articolo pubblicato il: 04/07/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy