periodico di politica e cultura 17 ottobre 2017   |   anno XVII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Gay Village di Roma

"Tombolata scostumata"

www.gayvillage.it Giovedì 17 Agosto 2017 Amarganta Floor – h. 21.30 Gay Village Fantàsia presenta

Tombolata scostumata

Un viaggio attraverso la tradizione napoletana della tombola

di e con Vincenzo De Lucia

Accompagnato da Luca Mennella al piano e da Gerardo Acquisto al sax

Dai più è conosciuto per le sue ineguagliabili imitazioni e parodie di donne del piccolo schermo, da Maria De Filippi a Mara Venier, senza dimenticare Mara Maionchi e Franca Leosini, stiamo parlando di Vincenzo De Lucia, che il prossimo 17 agosto sarà al Gay Village per un ritorno attesissimo dai suoi numerosi estimatori. In una nuova veste, ma sempre con l’ironia che lo contraddistingue, l’attore napoletano quest’anno accompagnerà il pubblico in un viaggio nella tradizione napoletana con la sua personalissima versione della Tombolata scostumata. Insieme a lui sul palco i musicisti Luca Mennella al piano e Gerardo Acquisto al sax per far vivere un momento aggregativo tra i più sentiti dal popolo partenopeo ammaliato dal culto del numero e della numerologia.

La versione moderna della tombola, risale al 1734 e nella prima parte di questo spettacolo, De Lucia, racconterà al pubblico le sue origini, i suoi sviluppi e la sua evoluzione storica, tra prosa, canzoni e poesie. Non mancheranno riferimenti alla letteratura di Eduardo de Filippo e la poetica del drammaturgo del “popolo” Raffaele Viviani. Un percorso che ha come scopo, traghettare il pubblico nelle viscere della città, tra i vicoli e tra la sua gente, perché proprio grazie all’arguzia popolare è nata e vive la Tombola. Nella seconda parte un personaggio tipico del popolo, “Carlucciello ‘o Femmenello”, (il cui costume è ispirato al ‘700 napoletano) darà sfogo al gioco: canzoni, “cunti”, intrecci, storie comiche, sfottò e penitenze coinvolgeranno continuamente gli spettatori. Uno spettacolo che fonde a giuste dosi, serio e faceto, sacro e profano, divertente e mai volgare.

Bio: Vincenzo De Lucia, napoletano, classe '87, artista e performer. Ha vinto il Premio Alighiero Noschese nel 2009 come miglior imitatore e trasformista campano specializzato nelle parodie femminili del piccolo schermo da Mara Venier, Maria de Filippi, Mara Maionchi. Dal 2013 è nel cast della compagnia stabile di cabaret del prestigioso teatro Diana di Napoli, “Komikamente”, capitanata da Michele Caputo, volto storico di “Zelig”, sperimentando sketch e nuovi personaggi: Maria Nazionale, Barbara D’Urso ed altri. Il suo è uno spettacolo che vi farà fare zapping di risate proprio come se foste sul divano di casa vostra a guardare la TV.

articolo pubblicato il: 13/08/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy