periodico di politica e cultura 24 febbraio 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro L'Aura di Roma

"L'uomo, la bestia e la virtù"

nella stessa sezione:
Darkside Labtheatre Company presenta

L’uomo, la bestia e la virtù

Di Luigi Pirandello Regia Matteo Fasanella Con Matteo Fasanella, Marco Lupi, Licia Amendona, Eleonora Setzu, Antonio Coppola, Giulia Bornacin, Gloria Luci Ghinellato, Tiziano Iadecola, Francesco Caponera

dal 7 al 17 dicembre 2017 Teatro L'Aura

Quest'anno il Teatro L'Aura dà spazio ai testi classici e tra questi non poteva mancare uno spettacolo di Luigi Pirandello. A portarlo in scena è Matteo Fasanella che dirige il lavoro dal 7 al 17 dicembre è in scena con L'uomo, la bestia e la virtù. Sul palco con lo stesso regista troviamo anche Marco Lupi, Licia Amendona, Eleonora Setzu, Antonio Coppola, Giulia Bornacin, Gloria Luci Ghinellato, Tiziano Iadecola, Francesco Caponera Adattamento in due atti dell’Apologo del maestro Luigi Pirandello. In una città di mare, non importa quale, si intreccia la vicenda del Professor Paolino. L’Uomo, in costante e disperata polemica nei confronti dell’ipocrisia generale del mondo che lo circonda, caduto nelle mani di una donna troppo pudica e timorata di Dio, si troverà costretto a indossare la maschera che tanto odia e critica. Intorno a questo piccolo e incoerente figuro, gravitano tante maschere e pochi volti,in pieno stile Pirandelliano,: La Virtù, Sig.ra Perella, donna dalle poche e confuse sfaccettature, amante di Paolino e sposa del Capitano Perella, La Bestia, inquietante capitano del Segesta sempre in mare e mai felice di rientrare a casa. Nonò, figlio undicenne dei coniugi Perella, è una trottola impazzita nelle mani di una madre troppo incapace di badare persino a se stessa. Il Dottore, il Farmacista, i due Scolari, le due Governanti e il Marinaio, sono altre maschere ipocrite e dannate che si alternano nello svilupparsi della vicenda.

Scritta nel 1919, L’Uomo, La Bestia e la Virtù rappresenta ancora oggi una delle più attuali commedie del Maestro siciliano, che fa di quest’opera la sua critica all’ipocrisia dei rapporti tra gli esseri umani. Di qualsiasi estrazione sociale, orientamento religioso e/o sessuale, colore della pelle. In un clima esilarante e frenetico, questo testo rappresenta forse la più feroce cinica e tenace satira contro l’umanità e i suoi, troppo spesso, astratti valori.

L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTU’ Di Luigi Pirandello Regia Matteo Fasanella Con: Matteo Fasanella, Marco Lupi, Licia Amendona, Eleonora Setzu, Antonio Coppola, Giulia Bornacin, Gloria Luci Ghinellato, Tiziano Iadecola, Francesco Caponera Scene: Maurizio Marchini Costumi: Arianna Di Dio Aiuto Regia: Caterina Taccone Ass alla regia. Andrea Ganzerla

Teatro L'aura vicolo di Pietra Papa, 64 dal 7 al 17 dicembre dal giovedì al sabato alle ore 21.00 domenica alle ore 18.00 Biglietti Intero 13.00 + 2.00 (tessera associativa) Ridotto 10.00 + 2.00 (tessera associativa) Info e prenotazioni 0683777148 - 346 470 3609 oppure nuovoteatrolaura@gmail.com

articolo pubblicato il: 08/12/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy