periodico di politica e cultura 24 febbraio 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Argentina di Roma

"A Christmas Carol"

nella stessa sezione:
Dal 26 dicembre al 7 gennaio nella Sala Squarzina del Teatro Argentina

A Christmas Carol

di Charles Dickens traduzione e adattamento teatrale Tiziano Panici e Alice Spisa regia Tiziano Panici con Renato Campese, Emanuele Avallone, Beatrice Fedi, Eugenio Di Vito, Daniele Spadaro ideazione e realizzazione scene Lorenzo Terranera disegno luci Giuseppe Filipponio - costumi Arianna Pioppi musiche originali Gabriele Rendina - regia video Riccardo Papa in video e voce registrata Rosa Diletta Rossi Produzione Argot Produzioni

Nell’ambito delle proposte della rassegna IL TEATRO FA GRANDE, dal 26 dicembre al 7 gennaio nella Sala Squarzina del Teatro Argentina va in scena una delle opere più celebri dello scrittore inglese Charles Dickens, “Canto di Natale”, amatissima favola sull’importanza del Natale e sulla riscoperta dei sentimenti, scritta col desiderio di coinvolgere grandi e bambini, cercando di risvegliare sentimenti puri come l’amore e la tolleranza, il rispetto per gli altri e la capacità di apprezzare le piccole cose della vita.

A CHRISTMAS CAROL per la regia di Tiziano Panici – che ne firma traduzione e adattamento teatrale insieme ad Alice Spisa – ripercorre lo stile letterario di Dickens, un linguaggio immediatamente teatrale che mantiene sul suo pubblico una presa emotiva ininterrotta. Pubblicato nel 1843, il popolare racconto natalizio rivive a teatro con il suo Ebenezer Scrooge, il ricco uomo d’affari che pensa solo al successo e al denaro trascurando la famiglia, non apprezza le cose quotidiane e non riesce a godere delle feste natalizie. La svolta della sua esistenza arriva proprio alla vigilia di Natale, quando l’uomo si trova di fronte tre fantasmi (il passato, il presente e il futuro). Questo incontro cambierà il suo modo di provare sentimenti e di stare con gli altri: Scrooge si pentirà del proprio egoismo, dando un senso più profondo alla propria esistenza. Gli spettatori guidati dal timido narratore, Emanuele Avallone, verranno accolti, tra le note di Gabriele Rendina, da tre fantasmi, Natale passato, Natale presente, Natale futuro, interpretati rispettivamente da Rosa Diletta Rossi, Daniele Spadaro e Eugenio Di Vito, in un continuo vagare nei luoghi della memoria, che è, che è stata e che sarà, di Scrooge (Renato Campese). Un racconto che diventa un universo immaginifico sempre nuovo, realizzato grazie alle scene di Lorenzo Terranera e ai costumi di Arianna Pioppi, per uno spettacolo divertente, ironico, spietato, commovente, spaventoso, coinvolgente, che farà del “Canto di Natale” una favola eterna da continuare a raccontare anche in famiglia.

In occasione delle repliche del 29 e del 30 dicembre, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, sarà possibile partecipare ad una visita guidata un po’ speciale al Teatro Argentina, un piccolo spettacolo itinerante dedicato ai bambini, piccoli spettatori guidati da giovani attori alla scoperta di uno dei teatri più incantevoli e suggestivi. Un percorso nel teatro e di teatro che attraversa il foyer, il palcoscenico, il piccolo museo e la sala fino ad arrivare agli inaspettati sotterranei, per conoscere storie e memorie del Teatro Argentina in maniera insolita e divertente.

Lo spettacolo si inserisce all’interno della rassegna IL TEATRO FA GRANDE, il palcoscenico per i piccoli e per i ragazzi, a cui rivolgiamo la formula “Il futuro ha un cuore antico”, a conferma dell’impegno del Teatro di Roma a formare il pubblico di domani e a investire sulle nuove generazioni di spettatori. Sono 15 i titoli in programma, tra cui quattro produzioni: La favola del teatro di Roberto Scarpetti; Primo di Jacob Olesen; mentre il Piero Gabrielli, regia di Roberto Gandini, presenta Infuturarsi e il nuovo saggio-spettacolo. Tra le ospitalità: Aida di Verdi, il nuovo progetto di Europa InCanto che anche nella prossima stagione farà cantare migliaia di bambini; La Divina Commedia raccontata ai bambini di Laura Nardi, Il canto di Natale di Tiziano Panici, un suggestivo Ritratto d’Artista dedicato al Teatro delle Apparizioni con Fiabe da Tavolo, I musicanti di Brema, Il Tenace Soldatino di Piombo; segue Biancaneve di Michelangelo Campanale, AHIA! di Damiano Nirchio, Il principe Mezzanotte di Alessandro Serra (in contemporanea al suo Macbettu), Una losca congiura di Sergio Tofano e Odissea di Flavio Albanese.

INFO SALA SQUARZINA TEATRO ARGENTINA _ Largo di Torre Argentina - Roma Biglietteria Teatro di Roma _ tel. 06.684.000.311/314 _ www.teatrodiroma.net Biglietto: bambini 5,00 € _ adulti 8,00 € / Durata 50 minuti / Spettacolo per bambini dai 5 anni Orari spettacolo: tutti i giorni ore 17 _ domenica 7 gennaio ore 11 _ 31 dicembre - 1 e 4 gennaio riposo _ età dai 6 anni

articolo pubblicato il: 24/12/2017

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy