periodico di politica e cultura 24 giugno 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

finanza

incontri ravvicinati del solito tipo

di Domenico Massa

nella stessa sezione:
Un carissimo amico mi ha inviato il link attraverso il quale ho potuto accedere ad una testata giornalistica on-line che titola: "Incontro Barroso-Katainen: attività lobby per conto di Goldman Sachs? A Bruxelles esplode il caso".

In periodi in cui il web è utilizzato per orientare le scelte degli elettori e le "fake news" rappresentano un pericolo incombente, ho ritenuto di effettuare i dovuti approfondimenti ed è emerso che la notizia è riportata da importanti testate che concordano nella narrazione sullo svolgimento dei fatti. C'è solo da meravigliarsi per lo stupore suscitato dall'evento.

A guardare bene c'è anche qualche passaggio umoristico nel "racconto" delle argomentazioni rese pubbliche dai vari soggetti interessati. Si legge che la Goldman Sachs abbia affermato: "Barroso si è rifiutato fin dall'inizio di rappresentare la banca in qualsiasi tipo di interazione con i funzionari dell'Unione europea".

E' certo che L'ex presidente della Commissione Europea non incontra i semplici funzionari, certi rapporti richiedono incontri con personaggi di alto livello. Per capire meglio la situazione basterebbe un esercizio di lettura dei curricula dei principali protagonisti che calcano il palcoscenico delle Istituzioni europee. Sicuramente sorgeranno dei dubbi circa la possibilità che alcune decisioni possano non essere prese nel migliore degli interessi dei cittadini europei.

Non è una fake new il riconoscimento della laurea honoris causa conferita a Bologna a George Soros "l' alfiere di un capitalismo senza scrupoli e senza patrie: Mazurke nel gran ribaltone del mondo". (ripreso dall'archivio di Repubblica articolo pubblicato il 31 ottobre 1995). Deve essere ricordato che Soros speculando contro lira aveva indotto il premier Giuliano Amato a svalutare notte tempo, dopo che Ciampi Governatore della Bankitalia aveva bruciato risorse finanziarie per evitare la svalutazione. Si potrebbe scrivere un libro sugli effetti dell'annuncio fatto nelle ore immediatamente antecedenti la decisione di svalutare. Molti fanno risalire a quell'evento il decollo ed il successivo volo senza più controllo del debito pubblico italiano. Nel curriculum di quelli che ebbero l'idea di conferire il riconoscimento a Soros spunta la Goldman Sachs.

Il Presidente della Repubblica Italiana parlando agli studenti e docenti dell'Università di Venezia ha recentemente fatto riferimento in diverse occasioni a quella che lui stesso chiama la "nuova situazione". Credo che la parola più appropriata per definire la "nuova situazione" sia la globalizzazione con i suoi effetti. Dopo tanto averla invocata, oggi si ha timore di pronunciarne il nome. Le vittime sono ancora calde e l'agonia degli operai della Embrago ne rappresenta l'esempio più recente.

articolo pubblicato il: 22/02/2018 ultima modifica: 02/03/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy