periodico di politica e cultura 20 luglio 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

teatro: al Teatro Manzoni di Monza

"Chiamateci LOL"

Il 18 maggio alle 21.00, presso il teatro Manzoni di Monza, con la collaborazione di Unicef Brianza, tornerà in scena "Chiamateci LOL... Lui o lei?", una commedia esilarante e molto apprezzata dal pubblico.

musical che racconta una tra le storie più divertenti: quella di Mrs Doubtifire. Lo spettacolo è proposto dalla compagnia Sgb1982, che da oltre vent'anni diverte con le molte commedie musicali. Nella parte del papà "figli dipendente" e della Tata, troviamo Giorgio Trabattoni, che cura anche la regia di questo musical.

Fondatore della Compagnia ed attore poliedrico, Giorgio Trabattoni veste i panni dei due personaggi che sorprenderanno il pubblico grazie anche alla presenza di tre fantastici bambini e incredibili personaggi. Il ruolo della Moglie sarà interpretato da Monica Tagliabue,

La commedia è interamente cantata dal vivo con la presenza di cinque vocalist: Mario Livraghi, Paolo Ferrari Bedini, Simona Sant'Ambrogio, Chiara Graffeo e Monica Andretto. A rendere ancora più divertente questo musical sono 4 Drag Queen che sembrano uscite da una favola moderna. L’Assistente Sociale sarà interpretata da Simona Busato, che, grazie alla sua esperienza nella danza e nella recitazione, regalerà al pubblico momenti unici. Il tutto è accompagnato da fantastiche e famosissime musiche ed arricchito da numerosi cambi scena. Le coreografie sono di Monica Andretto.

Dopo un tour che ha attraversato tutta la penisola partendo da Seregno passando da Fermo, Salerno e Como onorando gli impegni presi con molte associazioni ora la commedia approda a Monza per sostenere un'altra importante associazione, Unicef Brianza.

Sinossi Una famiglia normale viene sconvolta dal licenziamento del papà e del conseguente allontanamento da casa. Una storia che sembra abbia il solito finale scontato. Ma non è così. Roberto per casa è costretto ad accettare l'alloggio del suocero, un generale in pensione, anch'esso allontanato da casa dalla moglie e suocera. Suocera e figlia fanno da corazza ai figli, sino a quando José e le 4 drag queen danno un’idea a Roberto: diventare la Tata dei propri figli. L'unico modo per poterli rivedere. Ma i colpi di scena non finiscono perché il generale ha la stessa idea. A complicare il tutto la presenza di un pretendente...un famoso architetto che torna dagli USA per riconquistare la "vecchia fiamma". I figli...sono la vera posta in gioco, i quali dividono la giornata tra La tata e la nonna che si perde nello shopping. E forse chi sembra essere il più innocuo sarà colui che farà scoprire le carte.

La Compagnia Teatrale SGB 1982 Trentacinque anni di palcoscenico La Compagnia Teatrale SGB 1982 ha festeggiato nel 2017 trentacinque anni di attività. Costituita nel 1982 a Seregno (Monza e Brianza) da cui prende il nome, conta oggi oltre 70 elementi e un corpo di ballo giovane, allegro e brillante composto da 15 persone e coordinato da Monica Andretto. È Giorgio Trabattoni che nel 1982 fonda la Compagnia. Da allora ― regista di tutti gli spettacoli portati in scena ― tiene le fila di un gruppo di attori che condividono capacità e passione: sul palco si sentono e diventano professionisti affrontando spettacoli di teatro dialettale lombardo, comico e soprattutto musicale. Oltre 150.000 spettatori hanno assistito a più di 300 rappresentazioni. La Compagnia si cimenta subito con testi propri e nel 1986 l’incontro con l’autore Roberto Zago segna la prima svolta. Tra il 1986 e il 1992 la Compagnia Teatrale SGB 1982 porta in scena sette commedie ― anche di carattere classico e dialettale ― che le consentono di entrare a far parte dei cartelloni di stagioni teatrali delle provincie di Milano e di Como.

Nel 1993 la Compagnia è pronta per una seconda svolta. Giorgio Trabattoni, sempre più appassionato di commedia musicale, incontra Pietro Garinei. Con Garinei con il quale nasce un rapporto di amicizia e stima. Quell’incontro darà vita alla Compagnia così come la conosciamo oggi. È del 1994 la prima messa in scena della commedia musicale “Aggiungi un posto a tavola” in esclusiva per la Lombardia , con la quale la Compagnia SGB 1982 si presenta al pubblico vincendo il Primo Premio Gatal. Nel 1996 la Compagnia porta in scena una spettacolare versione di Se il tempo fosse un gambero. Con la messa in scena di Un paio d’ali nell’Ottobre 2000 la Compagnia riceve per la prima volta il Premio Teatro Fom. Grazie alla collaborazione con Pietro Garinei e alla Twenty Century Fox, nel 2002 la Compagnia mette in scena …E meno male che c’è Maria e con questo spettacolo vince il Premio G.A.T.a.L. (Gruppo Attività Teatrale Amatoriale Lombardia) e premio Biglietto d’argento SIAE Le coreografie, i costumi e la parte recitata della messa in scena di Aggiungi un posto a tavola ottengono i più lusinghieri riconoscimenti nella edizione 2006 del Premio G.A.T.a.L.. Nel 2009 la messa in scena in esclusiva ― grazie all’interessamento di Fabrizio Celestini ― di Vacanze Romane di Garinei & Giovannini fa ottenere alla Compagnia SGB 1982 un nuovo grande successo di critica e di pubblico coronato dal tutto esaurito al teatro dell’Aquila di Fermo (FM) e dalle vittorie del Premio G.A.T.a.L. e Teatro Nuovo di Milano. Con lo spettacolo Seregno s’è desta dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia, nel 2011 la Compagnia mette in scena per prima una rappresentazione musicale-teatrale che riprende gli accadimenti dal 1848 al 1867 in Brianza e nella Città di Seregno: un evento in collaborazione con l’Associazione Nazionale Carabinieri. La rappresentazione ottiene prestigiosi riconoscimenti ed encomi: su tutti quello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. In memoria di Pietro Garinei, nel 2006 la Compagnia SGB 1982 istituisce il Riconoscimento Nazionale Garinei & Giovannini ― Città di Seregno: un omaggio all’autore, regista e amico scomparso. Il Premio viene assegnato ogni due anni a giovani protagonisti ― persone o Enti ― e a professionisti che si distinguono nell’ambito del teatro.

BIGLIETTI 15 euro 10 euro sino a 18 anni Per acquisti e prenotazioni 3383625943 3382180776

articolo pubblicato il: 10/05/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy