periodico di politica e cultura 16 luglio 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

arte e mostre: street art a Bologna

CHEAP per il Comunale

Sei compositori, sei storie legate a Bologna per ricordare l'importanza della musica nella storia della città e del Teatro. E' il nuovo lavoro curato da CHEAP per la Fondazione Teatro Comunale che è stato realizzato dall'illustratrice e fumettista Flavia Biondi. Mettendo a fuoco alcune storie della vita di Wolfgang Amadeus Mozart, Richard Wagner, Giochino Rossini, Giuseppe Verdi, Arturo Toscanini e John Cage scopriamo i legami e i rapporti che ognuno di loro ha avuto con la nostra città, con le sue istituzioni e con il Teatro Comunale che simbolicamente viene rappresentato come il contenitore che raccoglie questa grande tradizione per rilanciarla nel futuro. Formazione, accoglienza, avanguardia, ricerca, popolarità e libertà sono le parole che scandiscono queste storie, raccontante con la tecnica “pop” che si richiama apertamente al fumetto di Flavia Biondi, l'autrice che le ha disegnate.

Così tra colori sgargianti e illusioni oniriche scopriamo un quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart intento a sostenere l'esame con il Cardinal Martini, un giovane bohemien Gioachino Rossini nei salotti dei signori bolognesi, un commosso Richard Wagner per la prima volta messo in scena in Italia, un amato Giuseppe Verdi che alla sua morte viene ricordato con commozione da tutta la città, l'inizio della lotta per la libertà e il sincero antifascismo di Arturo Toscanini, e infine un sognante John Cage intento a sperimentare suoni di vita reale.

Sei storie che vanno da fine Seicento a Novecento inoltrato per celebrare la città e il suo Teatro Comunale, scenario principale e bacino accogliente di questa tradizione.

I lavori di Flavia Biondi saranno esposti nella ormai consueta formula CHEAP: appariranno sui muri della città affissi alle bacheche del circuito ON BOARD, cogliendo gli sguardi dei passanti e punteggiando le strade del centro storico cittadino dal 12 luglio con dodici interventi installativi in via Sant'Isaia, Vicolo Alemagna, Piazza Aldrovandi, via Nazario Sauro, Strada Maggiore, via D'azeglio, via Begatto, via Mascarella, Corte de' Galluzzi, via San Vitale.

Flavia Biondi nasce a Castelfiorentino (FI) nel 1988. Fin da sempre appassionata alle storie che raccontano le vicende del quotidiano lavora ai suoi fumetti tutti incentrati su personaggi dall’apparenza modesta ma dal grande cuore. Dopo il diploma artistico e la laurea presso L’accademia di Belle Arti di Bologna in Fumetto e Illustrazione, fonda, assieme a sette colleghi “accademici”, l’etichetta Manticora Autoproduzioni con cui collabora alla realizzazione di numerose antologie. Con la casa editrice Renbooks pubblica Barba di Perle (2012), L'Orgoglio di Leone (2014) e L'importante è finire (2015) tre grapich novel a tematica LGBT. Nel 2015, per Bao Publishing, pubblica il graphic novel La Generazione e nel 2017 La Giusta Mezura. Sempre nel 2017 partecipa con una storia breve all'antologia Melagrana di Attaccapanni Press.

Nato dall'intesa creativa e dalla determinazione di sei donne, CHEAP è un progetto indipendente che promuove la street art come strumento di rigenerazione urbana e indagine del territorio. CHEAP street poster art ha curato e realizzato interventi di public art a base di carta: il paste up, cioè l'utilizzo di carta e colla su progetti site specific, modulati sul paesaggio urbano e periferico di Bologna. Parallelamente l'Associazione ha sviluppato CHEAP On Board: un progetto di affissioni non convenzionali, sostenuto dal Comune di Bologna, su un circuito di circa 200 bacheche inutilizzate del centro storico, che sono state ripristinate e destinate ad interventi di arte pubblica, comunicazione non convenzionale di eventi e campagne di comunicazione sociale. Per la Fondazione Teatro Comunale ha già curato nel gennaio 2017 l'intervento di Ufo5 e Werther Bandi su “Il ratto dal Serraglio” di Mozart, la campagna per la Stagione 2018 realizzata da Daniele Tozzi e l'intervento fotografico per la Stagione Sinfonica 2018 (gennaio 2018).

CHEAP street poster art www.cheapfestival.it press@cheapfestival.it festivalcheap@gmail.com

articolo pubblicato il: 12/07/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy