periodico di politica e cultura 16 luglio 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

cronache: presidenza della Fondazione TRG Onlus di Torino

Vanelli confermato

Chiara Appendino e Sergio Chiamparino, congiuntamente, confermano Alberto Vanelli alla presidenza della Fondazione TRG Onlus per il prossimo triennio. Con lui, nel nuovo Consiglio di Amministrazione, la preside del Liceo D'Azeglio Chiara Alpestre, anch'ella riconfermata su indicazione della Città, e il neo-consigliere Gabriele Montanaro, designato dalla Regione Piemonte in luogo di Matteo Negrin, neodirettore della Fondazione Piemonte dal Vivo. A rappresentare in Consiglio i soci privati della Fondazione sarà ancora una volta Camilla Salvatore.

Una scelta che conferma la volontà di rinnovamento avviata nel biennio appena trascorso e che premia gli importanti obiettivi raggiunti, non solamente dal punto di vista gestionale, ma anche – e soprattutto – sul piano della qualità e dell'interesse dell'offerta di spettacoli e produzioni, curata dal Direttore Artistico Graziano Melano. Nella stagione appena conclusa, è stata superata la soglia dei 43mila spettatori e sono stati 27 (contro i 26 dell'anno precedente) i punti assegnati dal MIBAC al piano triennale 2018-2020 della Fondazione, che oltre a distinguersi tra le più importanti realtà del teatro torinese, si conferma, in Italia, come uno dei Centri di Produzione più attivi, seguiti e riconosciuti.

“Sono davvero soddisfatto di questa conferma”, dice Alberto Vanelli: “non solo perché costituisce un riconoscimento del lavoro fatto in questi anni, ma anche perché, nel tempo, mi sono realmente appassionato al teatro ragazzi, alle sue mille espressioni e a questa storica istituzione torinese, che nel suo ambito ha fatto scuola in tutta Italia. Sono quindi grato alla Sindaca Appendino e al Presidente Chiamparino, e anche alle Assessore Leon, Patti e Parigi, che in tante occasioni, durante la mia presidenza, hanno manifestato interesse, affetto e attenzione per il nostro teatro, sviluppando con noi numerosi progetti e iniziative”.

Il progetto di Vanelli per il prossimo triennio è “lavorare insieme al Consiglio di Amministrazione e ai Dirigenti del Teatro al fine di completare il processo di rinnovamento avviato in questi anni”. Il piano di azione, secondo il riconfermato presidente, si articola lungo tre linee programmatiche:

seguire la trasformazione dello spettacolo, e in particolare del teatro, nel tempo della rivoluzione digitale, realizzando, a partire dalla Fondazione TRG Onlus, una rete di giovani per i giovani, che metta in relazione il giovane pubblico con i giovani artisti e le giovani compagnie teatrali, prestando attenzione ai nuovi linguaggi, alle nuove idee e alle nuove forme di espressione artistica, e al tempo stesso promuovendo la percezione della Casa del Teatro quale luogo attento, non soltanto alle attuali tendenze culturali, ma anche a quelle sociali e ai temi dell'incontro, dell'integrazione, dell'inclusione, anche nei confronti di anziani e disabili;

risistemare gli spazi esterni e i locali accessori del teatro al fine di farne un originale spazio dedicato all'incontro dei giovani e alla qualificazione del quartiere, aprendo un ingresso anche sul piazzale Grande Torino e verso i giardini dell'adiacente Piazza d'Armi. Verrà recuperato un ampio spazio per lo spettacolo all'aperto e, tra le altre cose, verrà offerto alla Città e agli studiosi il Centro Studi “Gian Renzo Morteo”, che accoglierà l'importante biblioteca del professor Morteo, docente all'Università di Torino, padre e maestro del teatro ragazzi torinese;

potenziare, attivando la collaborazione con altre strutture culturali e teatrali, le proposte didattiche della Fondazione, affiancando alle attività formative rivolte a bambini, giovani, adulti e anziani, anche dei percorsi professionalizzanti di alto livello, rivolti a chi intende lavorare nel nostro settore.

articolo pubblicato il: 04/07/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy