torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
documento di indirizzo

presentato dall'INPS a Roma


E' stato presentato il documento generale di indirizzo della VII consiliatura dal CIV (Consiglio di Indirizzo e Vigilanza) dell'INPS, nel corso di un evento a Palazzo Wedekind.

"In questi ultimi anni le attività attribuite all'Istituto si sono moltiplicate, al di là di quelle legate alle situazioni emergenziali che è stato necessario gestire. La maggior parte delle nuove prestazioni hanno avuto una natura socioassistenziale, e sono state sostenute dalla fiscalità generale. Il rapporto tra le risorse dell'Istituto derivanti dalla contribuzione di imprese e lavoratori e quelle dai trasferimenti pubblici si sta progressivamente ribilanciando aumentando il peso di questi ultimi", si legge nel documento.

"In questo scenario- continua- potrebbero emergere suggestioni quantomeno discutibili: l'Istituto considerato come una omnicomprensiva agenzia nazionale del welfare o, all'opposto, come braccio operativo del ministero del Lavoro e delle politiche sociali e del Potere esecutivo nel suo insieme. Al contrario, l'INPS deve essere un soggetto autonomo in grado di sviluppare la propria attività esclusivamente in rapporto alle previsioni normative e alle proprie regolamentazioni, garantendo i servizi e le prestazioni previsti a suo carico, nell'ambito delle funzioni che la normativa gli attribuisce, seppure all'interno di un sistema istituzionalmente vigilato. L'INPS è e dovrà rimanere la più importante infrastruttura sociale del Paese, per le attività che svolge, i servizi che eroga, la quantità di risorse che gestisce, la capillarità dei soggetti che coinvolge, la diffusione sul territorio, la rete delle interlocuzioni nella quale è inserita come protagonista fondamentale", sottolinea il CIV.

"In Cdm abbiamo licenziato un disegno di legge per gli anziani non autosufficienti, oggi all'esame del Parlamento, che dovrà essere pubblicato entro il 31 marzo in Gazzetta Ufficiale". Così la ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Marina Elvira Calderone, intervenendo alla presentazione del documento generale di indirizzo del Civ Inps. "Entro gennaio 2024 - prosegue - ridisegneremo il sistema di assistenza e vicinanza agli anziani non autosufficienti e alle loro famiglie e cercando di riconsegnarli a una dimensione familiare. Ci sarà l'importante ruolo dell'istituto che dovrà essere anche proattivo".

"Nel disegnare la nuova misura di inclusione attiva stimoleremo il ruolo dell'Inps a gestire i dati in modo trasparente e per migliorare le performance e la comprensione dei cittadini", conclude la ministra.

"Il sito è andato online lunedì e sta ricevendo anche grande apprezzamento da parte degli utenti, dalla comunità scientifica informatica perchè l'approccio utilizzato è stato quello della sperimentazione. Il nuovo sito ha registrato oltre 10 milioni di accesso al giorno ed è molto funzionale, ha nuovi servizi, una maggiore usabilità, una facilità nella ricerca e vorremmo, nelle prossime settimane, aggiungere anche una ricerca Gpt calibrata sui documenti interni dell'istituto", conclude il presidente Inps, Pasquale Tridico.

articolo pubblicato il: 05/10/2023

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it