periodico di politica e cultura 2 dicembre 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

libri: Papa Francesco

Vi chiedo in nome di Dio

Attraversiamo tempi quanto mai incerti. La pandemia, la guerra, la crisi climatica, politica e sociale hanno reso il presente un terreno fragile su cui camminare, e il futuro un'incognita che fa paura. In un simile contesto, mantenere accesa la luce della speranza diventa un compito sempre più arduo. Eppure, quella luce, per quanto flebile, continua a splendere. E splende con forza tra le pagine di questo volume, in cui papa Francesco, alla soglia del decimo anno del suo pontificato, riprende il senso degli interventi di riforma del Vaticano e della Chiesa da lui attuati da quel 13 marzo del 2013 e, nelle riflessioni offerte a Hernán Reyes Alcaide, giornalista suo conterraneo, disegna il mondo che vorrebbe vedere realizzato attraverso dieci richieste in nome di Dio. Con la sua voce limpida e diretta, mantenendosi fortemente ancorato all'attualità e riprendendo non solo le parole dei Vangeli, ma anche di pensatori, scrittori e artisti - da Camilleri a Dostoevskij, da Dante Alighieri a Banksy -, Francesco si rivolge a tutti, credenti e non, per pregare per una casa comune pacificata, liberata dalla povertà, custodita per le generazioni a venire, con le porte aperte al prossimo; per un'umanità che ripudia ogni tipo di abuso, riconosce la dignità di ciascuna persona, le pari opportunità di donne e uomini e non usa il nome di Dio per fomentare le guerre. Perché, se è vero che il mondo ci appare oggi un luogo cupo e inospitale, la strada per uscire dalle tenebre esiste, tracciata da tutti coloro che, grazie all'amore e con l'aiuto di Dio, si fanno ogni giorno «pellegrini di speranza», il motto scelto dal Santo Padre per il Giubileo del 2025: come questo libro, un invito di Francesco a camminare insieme verso la luce.

Jorge Mario Bergoglio, nato a Buenos Aires nel 1936, dal 13 marzo 2013 è il 266° Papa della Chiesa cattolica. Ha preso il suo nome di pontefice da Francesco d’Assisi, perché è «l’uomo della povertà, l’uomo della pace». Con Piemme ha pubblicato, tra gli altri, Il nome di Dio è Misericordia. Una conversazione con Andrea Tornielli (2016, tradotto in 100 paesi), Dio è giovane (2018), Ritorniamo a sognare. La strada verso un futuro migliore (2020) e Dio e il mondo che verrà (2021). Per il Battello a Vapore: Laudato si’. L’enciclica raccontata ai ragazzi, Le più belle storie del Vangelo e A come Amore, B come Bambino.

Hernán Reyes Alcaide (Buenos Aires, 1983) è corrispondente a Roma per l’agenzia di stampa argentina Télam. Nel 2017 ha pubblicato Latinoamérica (edizione italiana America Latina, 2019), un libro intervista con papa Francesco, il primo di un giornalista latinoamericano. Ha collaborato con Clarín (Argentina), El Observador (Uruguay), L’Osservatore Romano (Santa Sede), oltre che con siti specializzati nell’informazione religiosa.

Papa Francesco
Vi chiedo in nome di Dio
Dieci preghiere per un futuro di speranza

articolo pubblicato il: 22/10/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy