periodico di politica e cultura 2 dicembre 2022   |   anno XXII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: a Carmagnola

Festa di San Martino

Quarta edizione a Carmagnola della Festa legata alle tradizioni rurali del territorio con il mercato del libro Portici da Leggere, incontri letterari con lo scrittore Domenico Montaldo, con il giornalista Francesco Borgonovo e due iniziative dedicate al Corpo degli Alpini: l‘evento “Alpini: 150 anni di storia” con la partecipazione dello storico e saggista Gianni Oliva e la mostra “Piccoli Alpini” che si pone finalità educative per le giovani generazioni sul tema della montagna e degli sport invernali. Sono in programma anche una mostra fotografica sui commercianti del territorio, musica, letture nei musei e proposte enogastronomiche della cucina tradizionale piemontese in vari locali della città. È possibile inoltre visitare, nei suoi ultimi giorni di programmazione, la mostra “Tra magia e geometria. La Pittura di Francesco Casorati. Un percorso artistico indipendente”, esposizione curata da Elena Pontiggia che da inizio settembre ha registrato oltre 4000 visitatori a Palazzo Lomellini.

La quarta edizione della Festa di San Martino a Carmagnola si svolgerà in due giornate. Agli eventi in programma l’11 novembre 2022 per celebrare la tradizionale ricorrenza, il Comune ha deciso di abbinare una serie di proposte nella giornata di domenica 13 novembre. Nata per commemorare Martino di Tours, la Festa di San Martino è un’iniziativa diffusa in tanti paesi cristiani. In Italia è particolarmente sentita fra le comunità delle zone rurali, per celebrare i frutti della terra e l'abbondanza del buon cibo nel periodo in cui si aprono le botti del vino novello e in cui venivano rinnovati i contratti agricoli. Col mutare della società, la Festa ha assunto valenze differenti, fino a divenire spesso pretesto e occasione per ripensare ad alcune tradizioni destinate a scomparire e per proporre eventi culturali ad esse ispirate. Il programma della Festa a Carmagnola offre tante proposte a cavallo tra letteratura, storia, musica, pittura, fotografia ed enogastronomia, tutte ad ingresso libero.

Venerdì 11 novembre si inizia con un incontro con lo scrittore Paolo Domenico Montaldo, autore delle “Indagini del Commissario Incantalupo” e delle “Avventure di Padre Jean Leon”. L’appuntamento è alla Libreria Corgiatti di via Valobra 106 dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Alle ore 21.00 presso la Sala Solavaggione della Biblioteca Rayneri Berti di via Valobra 102 è in programma “Alpini: 150 anni di storia”: le vicende, il carattere e le usanze delle Penne Nere attraverso il racconto dello storico e saggista Gianni Oliva, autore del libro “Storia degli Alpini”. Alle storiche truppe, che il 15 ottobre hanno celebrato il loro 150° anniversario, è dedicata anche la mostra “Piccoli Alpini”, allestista nella Chiesa di San Rocco (via Valobra 136) in collaborazione con il Club Alpino Italiano – Sezione di Carmagnola, con la Fondazione Tancredi di Barolo ed il suo MUSLI - Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia. L’esposizione, con una finalità educativa sul tema della montagna e degli sport invernali, invita le generazioni più giovani ad avvicinarsi all’incantevole ambiente alpino, con l’interesse e la considerazione che tanta letteratura, fra Ottocento e Novecento, gli ha riservato. La mostra è stata inaugurata il 27 ottobre ed è visitabile fino al 13 novembre nei seguenti orari: mercoledì ore 10.30-12.30; giovedì, venerdì e sabato ore 15.30-18.30; domenica ore 10.30-12.30 e 15.30-18.30.

Domenica 13 novembre, dalle ore 8:00 alle ore 17:30, via Valobra sarà animata da “Portici da Leggere”, mercato del libro per gli appassionati della letteratura di ogni genere, con tante librerie e case editrici in esposizione. Nella stessa fascia oraria, in altre vie e in piazze del centro storico, ci sarà il “Mercantico dell’Antiquariato”, mostra mercato dell’antiquariato e dell’hobbistica con articoli ed oggetti di qualità portati a Carmagnola da numerosi ambulanti specializzati. Alle ore 11.00 è in programma presso la Biblioteca Rayneri Berti la presentazione del libro “Pellegrini sulla strada di Santiago” di Mauro Giordano e Francesca Digiglio. ll libro narra le vicende, le avventure, le emozioni le riflessioni dei due pellegrini nel percorrere a piedi, per 700 chilometri, il Cammino di Santiago. Sempre presso la Sala Solavaggione della Biblioteca Civica, ma a partire dalle ore 14.30, avrà luogo l’appuntamento letterario più atteso della giornata: la conferenza sul tema “Il fascismo che non c’è” a cura di Francesco Borgonovo. Giornalista professionista, dal 2009 ha lavorato per il quotidiano Libero, di cui è stato caporedattore e per il quale ha curato, con Alessio Di Mauro e Giuseppe Pollicelli, l'inserto satirico LiberoVeleno. Scrive sul settimanale Panorama e dal 20 settembre 2016 è vicedirettore del quotidiano La Verità. Durate il pomeriggio sono inoltre in programma le Letture nei Musei: Storie di mare e di tempeste alle ore 15.00 al Museo civico Navale di piazza Mazzini 1 e Tutti i colori dell'autunno alle ore 16.00 e 17.00 a Palazzo Lomellini di piazza Sant’Agostino 17. È inoltre in programma Pomeriggio in Musica con due concerti all’aperto: in piazza Garavella alle ore 14.30 con Gli Amici di Fritz Swing Band in San Martin’s Swing Concert; in piazza Sant’Agostino a partire dalle ore 15.30 con il Beatles Acoustic Quartet, la musica dei Beatles riproposta con freschezza ed efficacia dai The Beatwins, in un sound leggero che esalta le armonie vocali Nella Chiesa di San Filippo i visitatori troveranno anche la mostra fotografica “Commercianti a Carmagnola e dintorni”. Si svolgerà inoltre l’estemporanea di fotografia San Martino Photolife, organizzata dal Circolo Fotografico La Fonte per immortalare i momenti più significativi di questa festosa domenica autunnale. Le iscrizioni sono aperte dalle ore 9 alle ore 11 e la premiazione avverrà alle 18:00.

È possibile inoltre visitare a Palazzo Lomellini, negli ultimi giorni di programmazione, la mostra “Tra magia e geometria. La Pittura di Francesco Casorati. Un percorso artistico indipendente”. Il prestigioso allestimento, che da inizio settembre ha registrato oltre 4000 visitatori, ripercorre attraverso una trentina di opere, le tappe più significative della lunga carriera dell'artista, suddividendola in quattro “focus” principali dedicati per scelta solo alle sue opere pittoriche e selezionate per il loro significato emblematico dalla curatrice Elena Pontiggia, che, nel suo saggio introduttivo al catalogo, sottolinea il carattere del tutto originale e indipendente del percorso artistico di Francesco Casorati.

articolo pubblicato il: 08/11/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy