periodico di politica e cultura 29 gennaio 2023   |   anno XXIII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: Unione Regionale Cuochi della Campania

primi cinquant'anni

di Giuseppe De Girolamo


nella stessa sezione:
E’ stato un ricordare con orgoglio quel 15 settembre del 1972, data di nascita dell’Unione Regionale Cuochi della Campania aderenti alla Federazione Italiana Cuochi, la grande festa organizzata dall’attuale presidente, lo chef Luigi Vitiello che con tutto il suo gruppo dirigente, ha accolto i tantissimi soci chef URCC- FIC per consegnare attestati e medaglie a coloro che hanno contribuito alla vita e vitalità dell’unione da lui presieduta. Orgoglioso e speranzoso di sempre nuovi successi, si è detto anche il presidente nazionale della FIC Rocco Cristiano Pozzulo, ricordando i successi e lo sviluppo avuto della Fic negli anni trascorsi dalla sua nascita e puntualizzando che, la Campania che è sempre stata protagonista di questa crescita nazionale, in quest’ultimo anno ha fatto registrare il maggior sviluppo a livello federativo. Pozzulo ha affermato: ”Sono felice di essere presente a questa manifestazione dove la Fic vanta Luigi Vitiello presidente regionale dei nostri cuochi e Pietro Roberto Montone vice presidente nazionale FIC, per dar merito ai cuochi campani del loro lavoro e della loro operatività sia nel campo professionale specifico della loro attività lavorativa che in quella associativa anche nel panorama nazionale. La vita dei cuochi è ripresa dopo la pandemia riportandoli ai loro fornelli ed anche le nostre manifestazioni sono fortunatamente riprese per esprimere al meglio chi siamo e quel che siamo perciò il nostro primo grande incontro per il 2023 è fissato a Rimini Expo Centre nell’ambito di Beer&Food Attraction, in programma dal 19 al 22 febbraio alla Fiera della cittadina romagnola organizzata International Expo Group, per i Campionati di Cucina Italiana dove quest’anno avremo anche la selezione italiana del Bocuse d’Or per partecipare con le 22 nazioni europee alla finale mondiale che avrà luogo a Singapore nel 2024. Ma, già prima di questo grande ed importantissimo evento di Rimini ne avremo un altro con un convegno nazionale vertente come tema sulla problematica del lavoro che in questo momento sta attraversando un momento difficile per mancanza di personale ed all’uopo oltre ad incentivare la formazione cercheremo di capire il problema dei giovani che amano la cucina ma si allontanano da questa professione in quanto desiderano avere più tempo libero a loro disposizione”.

La serata di gala per festeggiare i 50 anni dell’URCC organizzata dai Presidenti delle otto associazioni campane: Napoli, Avellino, Benevento, Caserta, Salerno, Sorrento, Stabiese Equana e Monti Lattari, Torre del Greco area Vesuviana Nolana e dal Direttivo Regionale guidato dal presidente Luigi Vitiello, si è svolta a Grottaminarda dove ha sede Villa Regina Ricevimenti struttura nella quale opera lo stesso Vitiello. Grazie all’ospitalità offerta dalla famiglia Perrino titolari di una così bel complesso, attraente come location, che in un periodo come il Natale addobbata di sfavillanti ed artiche luminarie ha reso ancor più suggestivo l’evento, si è potuto vivere qualcosa di veramente indimenticabile per il ricordo dei 50 anni dell’URCC accompagnato da accattivanti piatti che hanno messo in bella mostra quanto la cucina, il servizio e tutto ciò che avvolge l’ospite, questo locale può dare. Fra l’altro una parentesi meritoria e significativa per la Campania e l’Italia è quella che, come ricordato anche nel corso della serata dallo stesso Benedetto e Gino Perrino, il 50ennale dell’URCC coincide con l’inizio delle attività ristorative di Villa Regina Ricevimenti e che essendo i Perrino proprietari anche di aziende agricole permettono l’utilizzo diretto in cucina ed a tavolo delle loro produzioni.

Lo stesso presidente Pozzulo, nell’aprire i festeggiamenti insieme Montone e Vitiello hanno ricordato a tutti la nascita dell’URCC con in primis il compianto Giancarlo Erba, ed hanno consegnato le medaglie ricordo con attestato di merito ai due “Senatori dell’URCC” Ennio Caprio detto ‘O Sceffone ed Antonino Morvillo anche loro del gruppo iniziale di costituzione URCC insieme a Ugo D’Orso, Ciro D’Elia, Raimondo Di Cristo ed ai tanti altri cuochi che ne hanno fatto parte e che ne fanno parte, con la consegna dei riconoscimenti ai familiari per coloro che purtroppo ci hanno lasciati. Purtroppo, come ha ricordato da Vitiello, altra assenza importante alla serata, dovuta a motivi di salute, è stata quella del Presidente onorario URCC Gaetano Riccio che per tanti anni ne ha retto la presidenza. Sono stati poi chiamati man mano, fino a formare il gruppone dei più rappresentativi dell’URCC, il presidente vicario Giuseppe Sorrentino, i vice presidenti Giuseppe Raimondo e Luigi Di Ruocco, il vice segretario Alfonso Falanga, il tesoriere Luigi Malafronte, l’ex tesoriere Clemente Gaeta, i consiglieri Giuseppe Sodano, Luigi Nastro , Lorenzo Schinto, Salvatore Severi, Antonio Papale, Luisana Merola, Arnaldo Renatti, Antonio Nunziata, Gaetano Cerciello, Rocco Festa, Antonio Cascone, ed il responsabile del dipartimento Solidarietà ed Emergenza Campania Ludovico D’Urso. Presenti alla manifestazione tutte le Associazioni provinciali o territoriali che confluiscono nelle Unione Regionale Campana che a loro volta formano la Federazione stessa. A rendere onore ai cuochi campani sono state invitate le consorelle associazioni come l’A.M.I.R.A. Associazione Maître Italiani Ristoranti & Alberghi, che ha presenziato con quasi l’intero direttivo.

Alla kermesse non ha voluto far mancare la propria presenza l’assessore all’Agricoltura della Regione Campania Nicola Caputo che si è così espresso: “Penso che il vostro lavoro sia meritorio per le nostre produzioni agroalimentari ed intendo sempre più e meglio sviluppare le sinergie che abbiamo creato, dovete diventare sempre più gli ambasciatori delle nostre produzioni alimentari di qualità ed il lavoro che stiamo facendo insieme ed avvieremo per il prossimo anno andrà proprio in questa direzione, come è mia intensione di mettere su un tavolo di lavoro con la vostra associazione”. Un saluto è complimento per il lavoro sin qui svolto dall’URCC è stato pronunciato anche dal Generale della Guardia di Finanza in riserva Antonio Caputo, attualmente Presidente di Asmel Consortile, associazione per la modernizzazione e la sussidiarietà enti locali. Complimenti e auguri sono stati rivolti all’URCC dall’Oncologo Prof. Carlo Iannace.

Hanno allietato la serata Tony D’Agostino al piano ed Annamaria Loconte voce del gruppo “Solo Live” dedicato all’intrattenimento di matrimoni ed eventi, con sede a Grottaminarda AV, che solitamente amanti del blues e del soul hanno, per l’occasione, interpretato anche brani internazionali. Di importante interesse le riprese video con le dirette che, potranno permettere a tutti anche successivamente, di rivivere questo grande evento, sono state opera della giornalista Daniela Del Prete che con la sua “Dagal Social” ha offerto il suo spontaneo contributo global alla crescita dell’immagine della FIC non solo nella nostra regione, ma anche oltre i nostri confini e nel mondo.

Una mega torta dedicata all’evento ed un brindisi finale, con scambio auguri per le prossime festività, sono stati i momenti finali di un successo cinquantennale che tutti ci auguriamo possa sempre più e sempre per un maggior numero di anni essere espresso dai cuochi italiani.

articolo pubblicato il: 24/12/2022

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy