periodico di politica e cultura 24 settembre 2023   |   anno XXIII
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

musica: all'Auditorium Parco della Musica di Roma

Quintetto di ottoni e percussioni

Ultimo appuntamento, domenica 4 giugno alle ore 11.30 (Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli), per il ciclo dei Family Concert, gli appuntamenti della domenica mattina della durata di un’ora, senza intervallo e preceduti da un’introduzione al programma, che stavolta vedrà protagonista il Quintetto di ottoni e percussioni dell’Accademia di Santa Cecilia. Il programma proporrà una raccolta di brani arrangiati per questo particolare ensemble composto da due trombe, un corno, un trombone, tuba e percussioni. Si inizia con un medley di alcuni dei brani più conosciuti e amati di Giuseppe Verdi, quindi sarà la volta del celebre intermezzo dell’opera Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni. Del compositore francese Claude Daquin (1694 -1772) il quintetto eseguirà uno dei suoi brani più celebri, Le coucou. Quindi spazio alla musica spagnola e sudamericana, con La Boda de Luis Alonso di Giménez, De Cai di Pascual Piqueras (Valencia, 1973), la Suite tratta da Maria de Buenos Aires dell’argentino Astor Piazzolla, un’opera tango composta nel 1968 che usa il linguaggio del nuevo tango a cui il compositore deve la sua notorietà e infine quattro brani (Rag time, Bossa nova, Vals peruano e Son de México ) dalla Suite americana n. 1 dell’uruguaiano Enrique Crespo, per molti anni primo trombone dei Bamberger Symphoniker e poi dell’Orchestra della Radio di Stoccarda.

Quintetto di ottoni e percussioni dell’accademia Di Santa Cecilia Alfonso González Barquín, Ermanno Ottaviani trombe Mirko Landoni corno Esteban Méndez Chaves trombone Gianluca Grosso tuba Andrea Santarsiere percussioni

Il Quintetto di Ottoni e percussioni di Santa Cecilia nasce dalla stima reciproca dei musicisti e dal desiderio comune di affrontare il repertorio per ottoni. Il Quintetto è formato da prime parti soliste e da Professori dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, e tutti i componenti svolgono un'intensa attività solistica e cameristica, collaborando al contempo con importanti orchestre. Il repertorio del gruppo comprende composizioni scritte e arrangiate per tale formazione e propone un entusiasmante viaggio musicale attraverso stili ed epoche diverse che vanno dal barocco all’opera lirica, dalla musica da film al jazz, spesso composizioni appositamente arrangiate per questo tipo di formazione. Con i loro concerti, gli Ottoni cercano di realizzare in maniera leggera e divertente un momento di interesse e approfondimento per una delle più importanti famiglie strumentali dell’Orchestra.

Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone – Sala Sinopoli domenica 4 giugno, ore 11.30 introduzione - ore 12 concerto

Verdi Viva Verdi (medley di brani celebri di Giuseppe Verdi) Mascagni Intermezzo da “Cavalleria Rusticana” (arr. Davide Sanson) Daquin Le coucou (arr. Thierry Caens) Giménez La Boda de Luis Alonso (arr. Francisco Zacarés Fort) Piqueras De Cai Piazzolla Suite da “Maria de Buenos Aires” (arr. Steven Verhelst) Crespo Suite Americana n. 1

www.santacecilia.it Biglietti: intero € 12; ridotto under 30 € 8

articolo pubblicato il: 02/06/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy