periodico di politica e cultura 1 marzo 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Piccolo Teatro San Paolo di Roma

Bunker sulle nuvole

Dopo il grande successo del debutto al Teatro Anfitrione di Roma, Andrea De Rosa torna in scena, il 5 e 6 dicembre al Piccolo Teatro San Paolo con la commedia romantica “Bunker sulle nuvole”. Sul palco con lui, Ermanno De Biagi (reduce dal successo teatrale di “Pole Dance di Sargis Galstyan e de “Il Grande Vuoto” di Fabiana Iacozzilli) e Chiara Mastalli (recentemente protagonista della fiction targata Canale 5, “Anima gemella” per la regia di Francesco Miccichè.)

La storica coppia di ”Notte Prima degli Esami” si riunisce a teatro, dunque, dopo quasi diciotto anni, per dare vita a una storia che mescola arte, ironia, sentimenti e vita. All'ultimo piano di un grattacielo vive un artista in pensione, di nome Bunker. Un giorno scrive una poesia e la ricopia su vari fogli, li trasforma in tanti piccoli aeroplanini che lancia fuori dalla finestra. Dopo qualche giorno un ragazzo va a fargli visita perché ne ha trovato uno e fa amicizia con lui. Tempo dopo bussa alla sua porta una ragazza, anche lei incuriosita per lo stesso motivo e parlandoci, si rende conto che conosce il ragazzo di pochi giorni prima e forse ha un conto in sospeso con lui. A questo punto, l'artista decide che i suoi due nuovi amici saranno i protagonisti del suo quadro. Ha solo bisogno che si incontrino e si mettano in posa uno di fronte all'altro. Ma questo potrebbe essere un problema...

Il "Bunker sulle nuvole" è un luogo che sta al riparo dal mondo e al di sopra del caos della città, come una sorta di anticamera fra terra e cielo, razionalità e fantasia, vita e morte. "Bunker" è anche il nome dell'artista che ci vive dentro. Abbandonato dal mondo e da sua moglie, continua a scrivere e dipingere, semplicemente per non morire. Lo fa per "esigenza", ma anche per "spirito di servizio". Forse è l'ultimo "Don Chisciotte" rimasto, perché, malgrado tutto, crede ancora nella magia curativa dell'arte ed è convinto che il suo disordine interno, trasformato in poesia e raffigurato sulla tela di un quadro, potrà cicatrizzare le ferite e il rancore di due ragazzi che non si parlano e con cui sente fin da subito un'affinità. Come una canzone di Pierangelo Bertoli, che dice: " "Riempiró i bicchieri del mio vino. Non so com'è, però vi invito a berlo", anche Bunker non sa com'è e soprattutto cosa accadrà...ma sa che qualcosa si è mosso, sia per lui che per i due ragazzi...

Andrea De Rosa, inoltre, dal 23 novembre è nelle sale cinematografiche con “Good vibes”, opera prima di Janet De Nardis.

5-6 dicembre ore 21 Piccolo Teatro San Paolo-Roma

articolo pubblicato il: 30/11/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy