periodico di politica e cultura 22 aprile 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

spettacolo: allo Spazio Sferocromia di Roma

Itinerari tra arte, natura e cultura

Dall’11 febbraio al 21 aprile a Monteverde vecchio, nel Municipio XII di Roma, si svolge “Itinerari tra arte, natura e cultura”, una rassegna multidisciplinare con la direzione artistica di Laura Nardi e Sonia Barbadoro. Teatro, musica, letteratura e pittura sono le proposte dei sette incontri previsti ogni domenica nello Spazio Sferocromia (Via Ippolito Pindemonte, 30B). Le due giornate conclusive, invece, si svolgono all’aperto, a Villa Doria Pamphili (Largo 3 giugno 1849 – Roma), con due percorsi di teatro itinerante e partecipato aperti a tutti. Gli eventi sono a ingresso libero, per informazioni si può scrivere alla mail causa.ac.it@gmail.com o telefonare al numero 3881557130.

Temi principali delle performances e degli spettacoli sono l’ambiente e il rispetto della natura, la libertà e il riconoscimento dell’altro nella sua diversità, nonché la capacità di leggere la realtà attraverso l’umorismo. L’arte diventa il veicolo per parlare di amore, collera, pace, guerra, violenza, povertà, inclusione e uguaglianza dei diritti. In calendario ci sono laboratori di pittura e di teatro, mostre di artisti emergenti e di fama. In calendario anche incontri letterari e presentazione di libri della piccola editoria sulle grandi sfide della contemporaneità: dai cambiamenti climatici allo sfruttamento del lavoro, dal femminicidio alla libertà di espressione, dalla memoria storica a un ultimo contributo dedicato a Pasolini. Negli appuntamenti al Parco di Villa Pamphili sono in programma percorsi artistici e itineranti dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie per promuovere una cultura ecosostenibile e valorizzare il patrimonio della tradizione popolare attraverso la fiaba.

Si comincia, dunque, nello Spazio Sferocromia, domenica 11 febbraio alle 11:00 con lo spettacolo per bambini “Ho perso la testa” con Amandio Pinheiro e Paola de Crescenzo e le illustrazioni di Laura Cortini. Il lavoro si propone di spiegare le emozioni ai bambini attraverso una raccolta di maschere della tradizione popolare di tutto il mondo ridisegnate dall’elegante mano dell’illustratrice di libri per bambini, Laura Cortini. Adatto dai 5 anni. Si prosegue alle 16.00 con la visita guidata “Il lavoro dell’artista… come nasce un’opera”, presentazione delle opere del pittore e scultore Umberto Ippoliti e di nuovi artisti emergenti. L'artista conduce il pubblico di tutte le età alla scoperta delle sue opere svelando i meccanismi della loro creazione. Presenta, inoltre, le opere di artisti emergenti che di volta in volta sono ospiti dell’atelier. Un’occasione unica per permettere al grande pubblico di avvicinare i nuovi talenti dell’arte contemporanea. Alle 17.30 c’è l'incontro letterario “Ragazze perdute” gli ultimi giorni di Katy Skerl a cura di Federico Raponi. Max e Francesco Morini raccontano della fitta e intricata trama di ipotesi investigative che in quarant’anni non ha ancora risolto il caso della Skerl, strangolata in una vigna di Grottaferrata. Questa prima domenica si conclude alle 19.00 con lo spettacolo “Alberi e Dei” di e con Giorgio Lupano. Cosa accadrebbe se un giorno ci ritrovassimo a vivere in un mondo senza alberi? Tratto da “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono, il racconto della relazione di reciproca dipendenza tra la vita degli alberi e quella dell’uomo, arricchita da miti e leggende sulle divinità presenti negli alberi, anche dei parchi di Roma.

La rassegna “ITINERARI tra arte, natura e cultura” prosegue fino al 21 aprile. Il programma completo al link: https://www.teatrocausa.org/post/itinerari-viaggio-tra-arte-natura-e-cultura Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Per informazioni e prenotazioni: causa.ac.it@gmail.com – 3881557130 Prenotazione consigliata per i laboratori e per gli spettacoli per bambini.

Laura Nardi, direttrice artistica della rassegna insieme a Sonia Barbadoro, afferma: “La nostra rassegna vuole essere un itinerario di riflessione sulla natura e sugli elementi naturali, sul tema del viaggio come riscoperta della propria individualità e collettività, sulla creazione artistica incentrata sulla coesistenza e trasformazione degli elementi antropici e naturali su una tela, della poesia e della musica come cura dell’animo e come portatrici di civiltà. “

Spazio Sferocromia è uno studio d’arte a Monteverde nato dalla rigenerazione e trasformazione di una vecchia officina in galleria d’arte per volontà del pittore e scultore Umberto Ippoliti. Uno spazio creativo aperto agli artisti emergenti che ospita mostre, esposizioni personali e collettive, ma che si apre anche a tutte le altre arti performative e attività culturali. Quattrocentocinquanta metri quadri di spazio dove è possibile per chiunque trascorrere del tempo, circondati dalle opere murali del maestro Ippoliti, grandi tele realizzate con elementi naturali e materiali di scarto e di riciclo.

Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Raccolta di Proposte progettuali per la realizzazione di eventi, manifestazioni, iniziative e progetti di interesse per l’Amministrazione capitolina di rilevanza cittadina” promosso da Roma Capitale in collaborazione Zètema Progetto Cultura.

Itinerari tra Arte, Natura e Cultura Dall’11 febbraio al 21 aprile 2024 Spazio Sferocromia (Via Ippolito Pindemonte, 30B – Roma) Percorso sostenibile: Autobus 791, 170, 719, H, 982, 75, 792, 44. Treno Regionale Stazione Trastevere. Tram 8 e 3. Villa Doria Pamphili (Largo 3 giugno 1849 – Roma) Percorso sostenibile: Autobus 115, 280, 710, 85, 870,871, 982 Treno Regionale Stazione Trastevere

Ingresso libero

articolo pubblicato il: 03/02/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy