periodico di politica e cultura 22 aprile 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: bilancio in positivo per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

spettacoli da tutto esaurito


nella stessa sezione:
È ancora presto per i bilanci di fine stagione, ma dopo diciotto produzioni sinfoniche e nove da camera, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sta riscontrando un notevole incremento del tasso di riempimento delle sale, con picchi da tutto esaurito ottenuti fino a oggi per numerosi appuntamenti.

Sono ben dodici, infatti, i concerti che hanno fatto registrare il sold out, a cominciare da quello sinfonico diretto da Sir Antonio Pappano con Igor Levit alla tastiera del 2-4 novembre, al quale sono seguiti i concerti del 22 novembre con il direttore Teodor Currentzis alla testa della Utopia Orchestra; il concerto diretto da Gianandrea Noseda con il pianista Evgeny Kissin (29-30 novembre, 1° dicembre); il primo concerto del nuovo anno con la proiezione del film Amadeus e l’esecuzione dal vivo delle musiche (4-5, 7 gennaio, direttore Ludwig Wicki). La settimana successiva è stata segnata da un altro tutto esaurito grazie a Myung-Whun Chung (Sesta Sinfonia di Beethoven, Sagra della primavera di Stravinskij, 11-13 gennaio). Grande successo anche per il Requiem di Verdi diretto da Pappano (3-5 febbraio) che ha riempito per tre volte i 2800 posti della Sala Santa Cecilia, una delle più grandi sale da concerto d’Europa, e poi per il ritorno di Stanislav Kochanovsky (15-17 febbraio), esibitosi insieme alla violinista Maria Dueñas impegnata nel Concerto per violino di Čajkovskij.

Ma anche la Stagione da Camera ha fatto registrare due serate da tutto esaurito, con i concerti del pianista islandese Vikingur Olafsson del 13 novembre (Variazioni Goldberg di Bach), e il ritorno di Lang Lang (19 febbraio).

Per gli appuntamenti citati, la sala Santa Cecilia e la sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica hanno accolto complessivamente più di 94mila persone a cui si aggiungono 11.500 spettatori dei concerti dedicati ai più piccoli e delle conferenze. Rispetto alla stagione concertistica 2022-2023, lo stesso numero di concerti ha registrato oltre 10.000 presenze in più.

Il successo dell’Accademia non si limita solo all’Italia ma si estende anche ai numerosi concerti tenuti all’estero, come ad esempio quelli dell’ultimo tour dell’Orchestra in Europa (novembre 2023) sotto la direzione di Antonio Pappano. Anche in quell’occasione le sale hanno registrato il tutto esaurito a Vienna (due concerti al Musikverein per un totale di 3400 spettatori), a Essen (Philharmonie 1900 spettatori), a Baden Baden (Festspielhaus 2500 spettatori) e a Francoforte (2500 spettatori). Si prevede il tutto esaurito anche per i concerti che le compagini ceciliane terranno a Salisburgo nel mese di marzo dove saranno in residenza al prestigioso Festival di Pasqua. Al botteghino risultano già sold out le prime due recite della Gioconda di Ponchielli diretta da Antonio Pappano (23 e 27 marzo).

Anche la stagione “Tutti a Santa Cecilia” dedicata ai più piccoli e curata dal settore Education dell’Accademia ha contribuito alla tendenza positiva, in particolare con gli spettacoli Cosa bolle in orchestra dello scorso 21 e 22 gennaio, e Ottoni animati (18 e 19 febbraio).

La partecipazione del pubblico è stata Significativa anche per altre iniziative dell’Accademia come, ad esempio, il ciclo “Puccini 100”, promosso in occasione del centenario della morte di Giacomo Puccini, che vede il Presidente-Sovrintendente di Santa Cecilia Michele dall’Ongaro impegnato a guidare il pubblico all’ascolto dell’integrale delle opere del compositore toscano e che ha registrato in più occasioni il tutto esaurito tanto da costringere l’Accademia a riprogrammare l’evento in una Sala dalla capienza maggiore. Ottima risposta di pubblico anche per “Preludio”, l’introduzione al concerto sinfonico del venerdì tenuta da musicologi o critici musicali per l’incontro con Corrado Augias del 7 gennaio dedicato a Verdi che ha visto una Sala Sinopoli quasi al completo.

In aumento, infine, anche la partecipazione del pubblico Under 35 grazie alle numerose agevolazioni promosse dall’Accademia: Formula Y, ovvero il biglietto a € 10 per gli under 35; il biglietto a € 10 per gli Under 30 in possesso della Fun Club Card e, ancora, la gratuità del biglietto per gli Under 18 se accompagnati da un over 18.

articolo pubblicato il: 26/02/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy