periodico di politica e cultura 16 giugno 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cinema: FEFF 26

Customs Frontline

Se la Closing Night del FEFF 26 prenderà il via sotto il doppio segno di Zhang Yimou e di Chiu Fu-sheng, con la consegna dei due Gelsi d’Oro alla Carriera e l’attesa proiezione del restauro di Vivere!, quale sarà l’ultimo, segretissimo, titolo di giovedì 2 maggio? Dopo tanta attesa, è giunto il momento di scoprire le carte: a chiudere ufficialmente il festival sarà la prima mondiale di Customs Frontline, il nuovo grande action di Herman Yau! Ad accompagnare il film a Udine saranno lo stesso Herman Yau, la sua sceneggiatrice storica Erica Li e, per la prima volta sul palco del Teatro Nuovo, la superstar hongkonghese Nicholas Tse, celebre in patria non solo come attore cinematografico e televisivo ma anche come cantante pop-rock.

Quella tra Herman Yau e il FEFF è una bella e solida storia di amicizia che non ha mai smesso di crescere dal 1999. Un affettuoso rapporto personale e artistico aperto con The Untold Story III (ricordate?) e proseguito anno dopo anno, edizione dopo edizione, portando Herman a presentare alla community fareastiana ben 15 opere: da From the Queen to the Chief Executive a On the Edge, da Ip Man - The Final Fight al mitico Shock Wave, da Sara a The White Storm 2: Drug Lords. 15 opere! Non solo una generosa e applaudita consuetudine, e già basterebbe, ma una vera e propria “biografia cinematografica” sfogliata dal pubblico nel corso del tempo.

Ed eccoci, appunto, a Customs Frontline. Eccoci a un blockbuster con la C maiuscola che vede Herman, dopo un paio di film girati nella Cina continentale, pronto a scatenare di nuovo il caos nella sua Hong Kong! Qualche riga di trama rigorosamente senza spoiler? Una nave portacontainer appare nelle acque hongkonghesi e gli agenti della dogana salgono a bordo per un’ispezione. La squadra, di cui fa parte il presuntuoso Chow Ching-lai (Nicholas Tse), scopre subito i cadaveri dei membri dell'equipaggio e un enorme deposito di armi, inclusa una preziosa bussola adatta per l'uso in un sottomarino. Gli agenti ancora non lo sanno, però sta per divampare un caso internazionale… Onorando il sacro binomio degli action made in Hong Kong, divertimento e adrenalina, Herman Yau e Nicholas Tse riportano al centro della scena le emozioni più amate dagli spettatori del FEFF: un legame fortissimo che, come quello tra Herman e il festival, non si è mai spezzato dal 1999!

articolo pubblicato il: 11/04/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy