periodico di politica e cultura 28 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

spettacolo: al Teatro Tor Bella Monaca di Roma

gli spettacoli dal 15 al 19 maggio

Il Teatro Tor Bella Monaca si avvicina alla stagione estiva che sarà piena di sorprese. Nel frattempo cattura l’attenzione della platea con una programmazione qualitativamente alta. Dal 15 al 19 maggio infatti gli spettacoli propongono esibizioni di danza, di musica, teatro classico e dedicate ai più piccoli

“I’m just a dreamer” apre la settimana al TBM mercoledì 15 maggio. La performance di danza e presentazione del progetto Ri-Gener-Azioni sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese, è ideata e condotta dall’”Associazione Culturale Arcadia delle 18 Lune” con i ragazzi e le ragazze del Liceo Amaldi, dell’I.C. Melissa Bassi di Tor Bella Monaca e del “Laboratorio LTD di Arcadia delle 18 lune”.

“The show must go on - ReQueen – Queen Tribute Show”, produzione Art Live Music, andrà in scena giovedì 16 maggio. Uno show coinvolgente, unico, accattivante, che spazia dai grandi classici degli anni ‘70, come “Bohemian Rhapsody” e “We are the champions”, ai successi degli ultimi anni, come “I want it all”, “Innuendo” e “These are the days of our lives”, con un repertorio in costante aggiornamento che tende a emozionare e rendere partecipe il pubblico, parte integrante di ogni concerto, portandolo a vivere un evento unico. Particolarità dello spettacolo sarà il momento dedicato all’esperienza operistica di Freddie Mercury con la soprano Montserrat Caballé, interpretata magistralmente da Clara Trucchi, e la presenza della corale polifonica “Centonote Gospel Choir”, per riportare in scena tutte le emozioni e le atmosfere tipiche di una delle rock band più amate della storia della musica. Un sound potente e maestoso, una riproduzione fedele degli arrangiamenti e delle armonie vocali, gli strumenti utilizzati e i costumi di scena, questi sono i punti di forza dei ReQueen, una band con oltre 10 anni di attività che si annovera tra i migliori tributi ai Queen in Italia. Grazie all’esperienza musicale maturata nel corso degli anni, alla passione che tutti i membri della band portano sul palco per ogni esibizione, i ReQueen raccolgono sold out in ogni liveclub, teatro o piazza in cui si esibiscono, stupendo migliaia di spettatori. Sponsorizzati su tutte le pagine social dai veri QUEEN©, tra il 2014 e il 2015 la band ha collaborato con Universal Music Italia per il lancio della raccolta “Queen Forever” e del concerto “A night at the Odeon”, e nel 2018 ha avuto l’onore di ospitare in esclusiva Peter Freestone (assistente personale di Freddie Mercury).

Antonio Capraro voce e piano Fabio Potenziani chitarra e voce Carlo Di Tore Tosti basso e voce Massimo Polidori batteria Stage Tech & Band Personal Assistant Alessandro Matilli

“Pane, latte e lacrime”, produzione AltAcademy, è in programma venerdì 17, sabato 18 maggio e domenica 19 maggio. Scritto da Veronica Liberale, lo spettacolo è diretto da Pietro De Silva e vede sul palco Federica Bianconi, Ugo Caprarella, Mariachiara Di Mitri, Lorenzo Mastrangeli, Marianna Menga, Lorenza Molina, Emanuela Panzarino. Ci troviamo a piazzale del Verano, dove Alvise Trevisan, un distinto signore del nord, da tutto il quartiere chiamato con il rispettoso appellativo di “dottore” per i suoi modi eleganti, il suo garbo e la sua cultura, aspetta davanti al suo banco preferito di fiori l’arrivo delle sue proprietarie. Ed è questa piazza dove “le urla dei fiorai s’incontrano a mezz’aria col silenzio dei morti del Verano”, lo scenario dove si svolge la commedia umana e dove incontriamo i suoi protagonisti. Insieme ad Alvise conosciamo Umberto, custode del cimitero e dei segreti più reconditi del quartiere, emblema pittoresco di un’umanità pigra e indolente e quintessenza della romanità; la sora Assunta, fioraia pungente, sarcastica e disillusa e Angeletta, la pazza del quartiere, grottesca, tragica e poetica, in grado di dire e fare cose straordinarie. Troviamo poi Iole, madre di sette figlie, con il marito antifascista in carcere, costretta a diventare capo-famiglia e a gestire questioni e decisioni importanti, stretta tra una cognata vedova, apparentemente superficiale e vanitosa-Franca- e una figlia ribelle e determinata- Firmina. L’arrivo di una lettera dal carcere indirizzata a Iole, contenente un messaggio cifrato, darà l’avvio a una serie di accadimenti, che porterà i protagonisti a vivere questi ultimi giorni prima del bombardamento, rimettendo in discussione la loro vita, le loro scelte, i loro ideali, fino al tragico epilogo, che consegnerà per sempre un quartiere e i suoi abitanti alla storia del nostro paese. La condizione della donna negli anni di guerra, la maternità, la sopravvivenza, sono questi i principali temi trattati dallo spettacolo. Un affresco della vita dei quartieri popolari negli anni quaranta e della società italiana durante il fascismo e la guerra. Ambientato a Roma nel popolare quartiere San Lorenzo, nei giorni che precedono il tragico bombardamento del 19 luglio 1943, il testo trae ispirazione e nello stesso tempo vuole omaggiare la grande Commedia all’italiana. Partendo dalla lezione del neorealismo, il lavoro coniuga i contenuti comici-brillanti con una satira di costume a volte amara, in grado di far ridere e riflettere nello stesso tempo. E’ una commedia corale, uno spaccato di vita di alcuni san lorenzini costretti dalla guerra a rimettere in discussione le proprie vite, alla vigilia di un evento che cambierà totalmente la storia di un quartiere e dei suoi abitanti. Pane, latte e lacrime è anche storia di amore, amicizia, ironia, incoscienza e saggezza, in un periodo in cui i rioni romani rappresentavano tutti una grande famiglia, ed è soprattutto storia di donne. Eroine che escono dalle mura domestiche, dove la società le aveva relegate, per affrontare il mondo, consegnandosi alla storia di un piccolo quartiere, microcosmo dell’umanità intera. Un tributo sincero e sentito a tutti i caduti delle guerre e alla nostra memoria storica.

Domenica 19 maggio, come di consueto va in scena la pièce dedicata ai più piccoli. “Il brutto anatroccolo”, produzione Nata Teatro, è scritto e diretto da Livio Valenti, il quale recita insieme a Mirco Sassoli. Ci troviamo nel giardino delle uova pensierose e due strani personaggi hanno il compito di accudirle; sono delle uova particolari: custodiscono i sogni e le speranze di tutti gli uomini. Poi un giorno, le uova si schiudono e nasce un goffo pulcino; lui è diverso dagli altri e per questo rifiutato da tutti, tanto che decide di fuggire. Durante il viaggio, affronterà mille e mille peripezie, incontrando molti personaggi che lo aiuteranno e… altri che lo ostacoleranno. Lo spettacolo, ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen, è una rivisitazione con le tecniche del teatro di figura che attua un percorso sulla parità e che vuole insegnare ai ragazzi l’accettazione di sé, la meravigliosa avventura della crescita e la necessità di sognare e sperare; un modo per raccontare le diversità e le varie tappe della vita, attraverso la crescita, l’accettazione di sé stessi e la scoperta dei propri talenti. L’uso dei pupazzi, la narrazione e la freschezza dell’interpretazione, condurranno i piccoli spettatori all’interno di una storia dolce e divertente al tempo stesso, una fiaba che parla tanto al pubblico delle famiglie, quanto a quello delle scuole, dato lo spessore pedagogico della trama. Il testo è stato scritto in seguito agli incontri e ai laboratori tra gli artisti e gli alunni delle scuole coinvolti in un progetto sugli stereotipi di genere. Musiche: Lorenzo Bachini; Pupazzi: Roberta Socci; Luci: Emilio Bucci; Scenografia: Andrea Vitali.

Teatro Tor Bella Monaca - Arena Teatro Tor Bella Monaca Via Bruno Cirino angolo Via Duilio Cambellotti raggiungibile con Metro C o Linea Bus 20 Ampio parcheggio disponibile Per informazioni e prenotazioni: Telefono 062010579 (dalle 10:30 alle 19:30) Messaggi whatsapp 3920650683 promozione@teatrotorbellamonaca.it SPETTACOLI ORE 21; DOMENICA 17:30 Botteghino: dal martedì alla domenica dalle 10,30 alle 21,30 www.teatrotorbellamonaca.it - www.teatriincomune.roma.it Acquisto online su Vivaticket BIGLIETTI intero 12,00 Euro ridotto 10,00 Euro giovani 8,00 Euro GIFT CARD 78,00 Euro (10 ingressi)

articolo pubblicato il: 13/05/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy