periodico di politica e cultura 18 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

libri: Kristina Aamand

Il dito contro

Sheherazade ha 17 anni ed è la brava ragazza musulmana che sua madre desidera. Tra lei e i suoi coetanei, nella sua scuola all white, c’è un abisso. Sheherazade sogna di far sentire la propria voce, affida la sua storia alle fanzine che compone in segreto, dove racconta la parte più vulnerabile di sé: l’arrivo con la sua famiglia in Danimarca come rifugiati dalla Cisgiordania, la rabbia e il dolore per le notizie della guerra che ancora nel loro Paese continua a uccidere innocenti, la fatica di affrontare le crisi da stress post traumatico del padre. E quando Sheherazade conosce Thea, tutto il suo mondo è scosso da un terremoto. Thea è bellissima, biondissima e libera. Tra loro, la chimica è immediata. Sheherazade si innamora, ma per lei non è così semplice. Amare Thea vuol dire perdere l’affetto della madre, essere respinta dalla sua comunità. Sheherazade si trova di fronte a un bivio doloroso. Eppure non perde mai la sua voce autentica e politicamente scorretta, la fedeltà a sé stessa e ai suoi sentimenti, la sua voglia di non restare in silenzio.

Una storia d’amore che sovverte le regole, un romanzo dalla voce potente, autentica e senza sconti: Il dito contro porta per la prima volta ai lettori italiani la voce straordinaria di Kristina Aamand, nella traduzione di Claudia Valeria Letizia. La storia è quella di Sheherazade, 17 anni, l’unica della sua classe a portare il velo e a dover fare i conti con una rigida disciplina familiare. E della deflagrazione che porta nella sua vita l’innamorarsi per la prima volta, e per di più, di una ragazza. Un romanzo toccante e originale, che mescola la scrittura alle fanzine illustrate che la protagonista compone.

Kristina Aamand (1972) è un’affermata autrice danese di romanzi Young Adult. Ha lavorato come infermiera e assistente sociale, nel 2007 ha esordito come scrittrice e scrive a tempo pieno dal 2014. Ha lavorato per diversi anni presso il Centro Antiviolenza del più grande ospedale di Copenaghen e gestito un proprio Q&A online sulla sessualità. Il suo background culturale misto – con una madre danese cattolica e un padre palestinese di origine siriana – e le sue esperienze di scontro tra culture diverse giocano un ruolo importante nella sua scrittura. Con Il dito contro è stata finalista al Deutscher Jugendliteraturpreis.

Il dito contro

Scritto da Kristina Aamand Traduzione dal danese di Claudia Valeria Letizia Illustrazioni di Sune Ehlers Copertina di The World of DOT dai 14 anni 288 pp. con illustrazioni in b/n cm 14 x 21, cop. cartonata con sovraccoperta ISBN 9791254641231 euro 17,90

articolo pubblicato il: 15/06/2024 ultima modifica: 25/06/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy