periodico di politica e cultura 27 maggio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: all'Off Off Theatre di Roma

Pietro Orlandi, Fratello

nella stessa sezione:
Lo spettacolo è il resoconto dell’incontro avvenuto tra Pietro Orlandi e l’autore/regista: una “stand up tragedy”, il bilancio doloroso, intimo, toccante, di una lunga battaglia alla ricerca della verità, ripercorrendo quarant’anni di silenzi ostinati, torbidi segreti e incredibili menzogne

A quarant’anni dalla scomparsa di Emanuela Orlandi, suo fratello Pietro elabora con grande coraggio un bilancio doloroso, intimo e toccante della sua lunga battaglia, da lui condotta sempre in prima linea alla ricerca della Verità. Da giovedì 14 a domenica 17 dicembre, ispirato a questo incredibile mistero italiano, va in scena all’OFF/OFF Theatre “Pietro Orlandi, Fratello”, scritto e diretto da Giovanni Franci con protagonista Valerio Di Benedetto nei panni di Pietro.

Uno spettacolo che è il resoconto dell’incontro avvenuto tra il fratello di Emanuela e il regista che, al termine del loro colloquio, ha scritto il suo nuovo testo teatrale che indaga percorsi a lui non nuovi. Franci infatti, è lo stesso regista de “L’Effetto che fa”, tratto dal caso Varani o de “Il caso Estermann”. Uno spettacolo con cui ripercorrere quarant’anni anni di silenzi ostinati, torbidi segreti e incredibili menzogne, a tu per tu con il pubblico.

Sono tre le piste principali che si sono susseguite nel tempo: quella del terrorismo internazionale, quella economica, che coinvolge la criminalità organizzata e quella della pedofilia. Tre piste molto diverse, ma con un unico minimo comun denominatore: la Città del Vaticano, lo Stato più piccolo e più potente al mondo.

Un atto unico serrato, una “stand up tragedy” che affronta uno degli eventi più oscuri che hanno attraversato la storia del nostro Paese. Tutti gli episodi sono ripercorsi dalla memoria di Pietro Orlandi, che agli avvenimenti più noti ed eclatanti accosterà i ricordi più intimi e dolorosi, cercando, insieme allo spettatore, di elaborare un quadro più chiaro possibile di quanto avvenuto finora.

Cercare Emanuela significa cercare la verità. La famiglia Orlandi ha diritto alla verità, tutti noi abbiamo diritto alla verità, sia la società civile sia i fedeli che desiderano una Chiesa onesta e senza ombre.

Questo spettacolo è il resoconto di un incontro avvenuto tra me e Pietro Orlandi lo scorso dicembre. Ci siamo dati appuntamento in un bar “da quelle parti”, come mi ha scritto lui, ovvero a Borgo Pio, a due passi dalla sua casa natale. Appena l’ho visto entrare ho avuto una vertigine, ho pensato: quest’uomo sta cercando la verità sulla scomparsa di sua sorella da quando io sono nato. Questo spettacolo è il resoconto di una vertigine. È il racconto di Pietro, sedimentato nella mia memoria, rielaborato col tempo dalla mia coscienza, infine impastato con l’immaginazione.
Giovanni Franci

Pietro Orlandi, fratello Scritto e diretto da Giovanni Franci con Valerio Di Benedetto elaborazioni digitali Nuvole Rapide Produzioni direzione tecnica Umberto Fiore assistente Fabio Del Frate Si ringraziano per la preziosa collaborazione Pietro Orlandi e l’Avvocato Laura Sgrò

articolo pubblicato il: 07/12/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy