periodico di politica e cultura 16 giugno 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: a Centrale Preneste Teatro di Roma

Jack e il fagiolo magico

nella stessa sezione:
Il prossimo appuntamento della rassegna per tutta la famiglia Infanzie in gioco a Centrale Preneste Teatro (Via Alberto da Giussano, 58) è domenica 4 febbraio alle 16.30: la Compagnia Fratelli di Taglia in arrivo da Riccione porta in scena “Jack e il fagiolo magico” uno spettacolo d’attore con uso di maschere e ombre liberamente tratto da “Jack e il fagiolo magico” di J. Jacobs. In scena ci sono Daniele Dainelli e Patrizia Signorini, la regia è di Marina Signorini e Giovanni Ferma.

Un carosello di parole volano tra cielo e terra, sembrano lucine che ora si accendono e ora si spengono e si rincorrono nello spazio scenico, come in un puzzle si sistemano una accanto all’altra, piano piano prendono forma e danno vita alla nostra storia. Jack è un bambino un po’ distratto, un po’ furbo ma anche un po’ sciocco, abita in una casa di campagna con la mamma, non ha il padre e il loro unico sostentamento è il latte della mucca Bianchina. Jack vuole tanto bene a Bianchina e tutte le mattine la va a mungere: ma un bel giorno l’amata mucca smette di dare latte, è vecchia. La madre allora manda Jack al mercato per venderla, ma il bambino le è molto affezionato e non vorrebbe proprio. Così inizia la sua avventura: un vecchio stravagante, seduto sul ciglio della strada, lo distrae con degli indovinelli e lo convince a barattare la mucca con cinque fagioli magici. Jack tutto contento torna a casa: la madre si arrabbia, gli dà dello sciocco, lo manda a letto senza cena e getta i fagioli dalla finestra. Ma i fagioli sono veramente magici e nella notte iniziano a crescere. Spinto dalla curiosità e dalla fame Jack si arrampica sulla pianta e quando arriva sopra le nuvole vede un castello. È la casa dell’Orco e dell’Orchessa ed è piena di tesori. L'urgenza della fame spinge il bambino a cercare la soluzione in un altro mondo, a superare prove, vincere la paura dell'Orco e alla fine la sua audacia viene ricompensata generosamente. E così riconquista la fiducia della madre, grazie a Jack non soffriranno più la fame.

Adatto dai 3 agli 8 anni. Il costo del biglietto è per tutti di 7 euro. Acquisto esclusivamente on-line su www.centraleprenesteteatro.it/calendario-eventi o in biglietteria il giorno dello spettacolo dalle ore 16.00 previa disponibilità dei posti.

“Jack e il fagiolo magico” Compagnia Fratelli di Taglia di Daniele Dainelli e Giovanni Ferma Con Daniele Dainelli e Patrizia Signorini Regia: Marina Signorini e Giovanni Ferma Musiche: Leonardo Militi Luci: Andrea Bracconi Fonica: Luca Baldacci Ufficio Stampa Compagnia: Jacopo Ferma Organizzazione: Barbara Paglialonga

Domenica 4 febbraio 2024 alle ore 16.30 Centrale Preneste Teatro Via Alberto da Giussano, 58 - Roma Biglietto unico: 7.00 € Acquisto solo on-line su www.centraleprenesteteatro.it/calendario-eventi o in biglietteria il giorno dello spettacolo dalle ore 16.00 previa disponibilità dei posti. Informazioni: 06 27801063 lun / ven 10.00 / 17.00 - info@ruotalibera.eu Pagina Facebook: www.facebook.com/CentralePrenesteTeatro Pagina Instagram: https://www.instagram.com/centralepreneste/ Web site: www.centraleprenesteteatro.it

articolo pubblicato il: 30/01/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy