periodico di politica e cultura 18 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: festeggiato a Caianello

ottant’anni ma non li dimostra

di Giuseppe De Girolamo

nella stessa sezione:
Con una serata di festeggiamenti, circondato da suoi tanti amici e parenti più stretti, il noto imprenditore di terra di lavoro Giovanni D’Elena, ha dimostrato di mantenere ancora il suo sprint di vita che lo ha accompagnato per i primi 80 anni trascorsi. I circa 50 invitati, che non hanno voluto far mancare, con la propria presenza, il loro affetto a Giovanni il quale, nonostante qualche normale piccola imperfezione di salute dovuta all’età, nutre ancora la verve per poter dimostrare la sua grande vitalità e protagonismo di vita, hanno così potuto augurare, ad una persona tutt’altro che anziana nei comportamenti ed azioni, ancora tanti e tantissimi anni di vita felice ed in buona salute. Il festeggiato, ha accolto i suoi invitati organizzando una luculliana cena a base di pescato del giorno che Ciro Masucci, titolare del ristorante “Maracuya” di Caianello ospitante l’evento, su richiesta di Giovanni, ha reperito con cura ricercando frutti di mare e pesce freschissimo che portato a tavola riceveva apprezzamenti ed elogi dai commensali per la qualità, per il gusto, per l’elaborazione curata dallo chef della struttura e per l’accurato servizio di sala curato da Gennaro Taffuri.

Fra i tanti ospiti che circondavano d’affetto la famiglia D’Elena con Giovanni, la consorte Elvira e la figlia Carmen, nota in particolare a Roma per le sue organizzazioni di eventi, uffici stampa ed altro con particolare attenzione al mondo dello spettacolo, presenza di spicco è stata quella del sindaco di Vairano Patenora Stanislao Supino con la moglie Maddalena Liberatore. Tanti altri poi i presenti che per motivi di spazio non citiamo, ma che hanno creato un’atmosfera di grande briosità e festosità animando la serata ed in particolare il bravissimo attore Vincenzo Peluso che, con la interpretazione di noti brani canori accompagnandosi con la chitarra, ha regalato momenti indimenticabili coinvolgendo tutti in canto e balli. Altro momento spettacolare della serata è stata la sorpresa, del meraviglioso spettacolo pirotecnico che Di Stasio della Global Import ha voluto regalare a Giovanni, un momento nel quale tutti si sono allontanati dalla tavola per portarsi all’esterno e godere la prolungata visione del cielo illuminato da una esplosione di colori.

La serata si è conclusa con il tradizionale taglio della torta dedicata agli 80 anni di Giovanni che ha vissuto buona parte della sua vita in Germania, dove si è portato da giovanissimo e dal nulla, con il suo instancabile lavoro e la tanta voglia di costruire, ha messo su ristoranti, poi ceduti per il desiderio di tornare nella terra natia dove continua a voler creare qualcosa anche per offrire occupazione ai giovani. Un sabrage finale dove tutti i partecipanti alla cena si sono riuniti attorno a Giovanni D’Elena per alzare i flûte ed augurargli tanta altra lunga vita è stato il momento conclusivo che ha emozionato al massimo il protagonista dell’incontro.

articolo pubblicato il: 14/02/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy