periodico di politica e cultura 18 luglio 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

teatro: al Teatro Argot Studio di Roma

Fata Morgana

nella stessa sezione:
Approda a grande richiesta a Roma, sul palcoscenico dell’ Argot Studio, dall’ 8 all’11 febbraio, Fata Morgana: un’allucinazione dalla folle, sensazionale vita di Nico spettacolo scritto e interpretato da Margherita Remotti, con la regia di Jon Kellam.

Un one woman show in cui si esplora la stravagante anima di un’artista unica e sottovalutata: Christa Päffgen, alias NICO, meglio conosciuta come la Superstar di Andy Warhol, la sua musa ispiratrice e cantante rock per i Velvet Underground. Nico è stata associata con l’élite dell’avanguardia culturale degli anni 60 e 70, del rock and roll, della moda e del mondo dell’arte ed è considerata dal panorama musicale internazionale la sacerdotessa del gothic rock. Verranno messe in scena, in uno scenario allucinato e allucinatorio, le sue relazioni instabili con le figure maschili nella sua vita: il padre, il figlio Arí – avuto con Alain Delon – nonché con i suoi numerosi amanti, primo fra tutti Jim Morrison. La sua iniziazione alla moda attraverso il fotografo Herbert Tobias, la sua lotta contro la dipendenza e tutto ciò che, in un flusso di coscienza ininterrotto e rappresentato come un susseguirsi di diapositive che riaffilano alla sua memoria negli ultimi istanti della sua vita, definisce il suo precario viaggio di donna e di artista. Eppure è ancora una volta la sua sensuale eccentricità ad emergere, il suo talento, la sua poesia non convenzionale e il suo stile di performance imprevedibile. Tutto ciò che l’ha resa un’icona. NICO = ICON. La complessità delle esperienze e delle visioni di questa artista eccentrica, fragile eppure estremamente talentuosa, sempre sull’orlo del successo e dell’autodistruzione, ci porta per mano a lanciarci nella tana del bianconiglio nel mondo di una Nico rappresenta nella sua essenza. “Presentiamo al pubblico uno sguardo intimo sui ricordi allucinatori, la follia e gli ultimi momenti della sua vita, fino ad immaginare l’incontro finale che avremo tutti con la nostra stessa essenza”_ annota il regista Jon Kellam.

Dall’8 all’11 febbraio ore 20.30, domenica ore 17:30

ORARIO BOTTEGHINO Dal giovedì al sabato ore 18:00-20:00 Domenica ore 15:00-17:00 Prenotazioni telefoniche: 06.5898111 Dal martedì al venerdì ore 10:30 – 18:00 Sabato ore 18:00 – 20:00 | Domenica ore 15:00-17:00 Prenotazioni online: info@teatroargotstudio.com

COSTO BIGLIETTI 10 euro intero 8 euro ridotto Tessera associativa stagionale (obbligatoria) al costo di 5€ Per partecipare agli eventi artistici e alle attività culturali organizzate da Argot Studio è necessario effettuare il tesseramento inserendo i dati personali richiesti. Per procedere alla compilazione del form clicca qui: bit.ly/Tesseramento_ArgotStudio

Argot Studio _ Via Natale del Grande 27, Roma

articolo pubblicato il: 01/02/2024

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy