periodico di politica e cultura 17 aprile 2024   |   anno XXIV
direttore: Gabriele Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

cronache: a Capitignano – Giffoni Sei Casali

San Martino: castagne e vino

nella stessa sezione:
San Martino Castagne e Vino sta per compiere dieci anni. A causa del maltempo previsto per questo fine settimana, la festa nella festa si snoderà tra i vicoli del borgo antico di Capitignano, da venerdì 17 a domenica 19 novembre. Piatti e prodotti tipici, ma anche spettacoli, musica, visite guidate, sport e percorsi di trekking per un week-end adatto a tutta la famiglia. San Martino è il Santo Patrono del casale di Giffoni Sei Casali, ricorrenza che porta sempre con sé tradizioni, riti e festeggiamenti antichi. Ragion per cui, nel 2011, l’Associazione San Martino Vescovo ha dato vita a questo appuntamento tra i Monti Picentini.

“Ogni anno è una scommessa: contro il tempo e gli impegni, contando soltanto sui volontari che credono nel proprio territorio e desiderano continuare a rinnovare questo appuntamento, ormai atteso non solo in provincia, ma anche oltre. Come sempre punteremo sulla nostra accoglienza e i sapori tradizionali”, sottolinea il presidente dell’Associazione San Martino Vescovo, Giovanni Di Muro. Una cinquantina di persone, dai 13 agli 80 anni, si ritrovano attorno a “San Martino: castagne e vino” dando vita ad un ricco programma. Tutti i giorni in programma musica popolare, visite guidate ai monumenti del paese, mostre fotografiche ed artigianali. Domenica, alle ore 17, si terrà la rievocazione storica in costumi d’epoca, a seguire estrazione della lotteria “San Martino” e la premiazione dell’11° Concorso del vino novello.

LA LOCATION. Tra le stradine e lo spazio antistante la Chiesa Madre saranno allestiti piccoli stands artigianali, l’area ristoro, le mostre, nonché gli spazi dedicati alla musica popolare ed agli spettacoli.

IL MENU’. Tra i primi piatti gli ziti con braciola e i cavatelli con fagioli e castagne, poi la sfrionzola (carne di maiale con patate e papaccelle), i panini con broccoli e salsicce, la milza, la cagliata ed il caciocavallo impiccato. Non mancheranno dolci artigianali con nocciole e castagne, zeppole calde, caldarroste e vino paesano. In particolare, vanno sottolineate due tipicità dolciarie che è difficile trovare e che in questo caso saranno realizzate per la festa: le crespelle e i calzoncelli, qui realizzati con la Pera Pericina (salvata da Slow Food) nel ripieno.

IL PRANZO DELLA DOMENICA. Anche quest’anno, oltre ad avere la possibilità di cenare nel borgo tutte le sere, “San Martino castagne e vino” dà appuntamento al pranzo domenicale, a partire dalle ore 12:30, al costo simbolico di 12 euro per gli adulti e di 8 euro per i bambini.

IL BORGO. Interessante la possibilità, solo in occasione dei tre giorni di festa, di visitare il campanile della Chiesa di San Martino Vescovo da cui è possibile godere di un paesaggio mozzafiato sui Monti Picentini fino al mare e la cripta all’interno della Congrega. San Martino Castagne e Vino ha ricevuto il patrocinio da Regione Campania, Provincia di Salerno, Ente provinciale per il turismo di Salerno, Comune di Giffoni Sei Casali e Parrocchia di San Martino Vescovo. Media Sponsor dell’iniziativa è Rosmarinonews.it, blogzine di enogastronomia, turismo e sostenibilità.

San Martino: castagne e vino Capitignano – Giffoni Sei Casali (SA) > a 20 km da Salerno 17, 18, 19 novembre dalle ore 19:30 19 novembre, pranzo a partire dalle ore 12:30

articolo pubblicato il: 09/11/2023

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttore responsabile: Gabriele Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/2001 - reg. Trib. di Roma n 559 2002 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy